Gio. Ott 21st, 2021
giochi 2020

Il 2020 sarà un anno molto particolare per i videogiochi in uscita.

Da una parte il PC con la sua tecnologia “castrata” dalla potenza delle console attuali, dall’altra l’arrivo di PS5 e Xbox Series X promette un bel salto di qualità anche per le console domestiche.

Nonostante questo clima di incertezza, il 2020 inizia con diverse conferme importanti come l’arrivo del maestoso Cyberpunk 2077 o il nuovo Doom Eternal che promette un viaggio all’inferno davvero indimenticabile. Senza dimenticare il ritorno del gioco più atteso di tutti i tempi: Half Life.

Ecco i 10 giochi più attesi del 2020:

Ori and the Will of the Wisps – 11 marzo

Quando Microsoft ha annunciato Ori and the Will of the Wisps all’E3 2017, nessuno credeva che avremmo atteso il 2020 per il suo rilascio ufficiale.

In ogni caso, il secondo capitolo di Ori è bello quanto l’originale. Ha lo stesso delicato look da acquerello, un sacco di blu scuro punteggiato di rosa, verde e rosso. Al di là della complessità del gameplay di questo secondo episodio, Ori è sicuramente un viaggio sensoriale, una di quelle esperienze da vivere prima ancora che giocare.

Half-Life: Alyx – marzo

No, non è Half-Life 3. Dopo più di un decennio, Valve sta finalmente lanciando un nuovo gioco Half-Life, dove si gioca nei panni di Alyx negli eventi che porteranno poi all’inizio di Half-Life 2. Un pre-sequel, per prendere in prestito una frase da Borderlands.

Doom Eternal – 20 marzo

Doom Eternal avrebbe dovuto scatenare l’inferno lo scorso novembre, ma è stato vittima di un ritardo dell’ultimo minuto.

Con quasi quattro anni che separano il reboot e il suo sequel, non ci si è ancora stancati di rincorrere demoni armati fino ai denti di ogni sorta di bocca da fuoco. Fortunatamente non dovremo aspettare molto per tornare all’inferno; marzo è vicino.

Resident Evil 3 Remake – 3 aprile

Il remake di Resident Evil 2 è stato una delle rivelazioni del 2019. Utilizzando le battute della storia principale dell’originale del 1998, il remake di Resident Evil 2 ha rivisitato l’avventura di Claire e Leon con una telecamera al passo coi tempi, un tono più fermo e una mappa ingegnosa. Una vera perla.

Per il 2020, Capcom cercherà di lavorare di nuovo ad un restauro e di resuscitare Resident Evil 3.

Cyberpunk 2077 – 16 aprile

cyberpunk 2077

Quando abbiamo visto la prima demo di Cyberpunk 2077 all’E3 2018, si pensava che quella grafica non sarebbe mai riuscita a girare su una console dell’attuale generazione. E per molti è ancora così.

CD Projekt è determinata a dimostrare il contrario, programmando il rilascio di Cyberpunk in aprile. Sembra impossibile che possa essere all’altezza dell’hype che ha scatenato intorno a sé, sette anni dopo il teaser trailer originale e cinque anni dopo The Witcher 3. Ma d’altra parte, avremmo detto lo stesso di The Witcher 3 e sappiamo tutti che razza di gioco è uscito fuori.

Dying Light 2 – aprile?

Non abbiamo visto né sentito parlare molto di Dying Light 2 dall’E3 2019. E questo è preoccupante. È un gioco ambizioso, e quando i giochi ambiziosi vanno in silenzio radio, si teme sempre un ritardo.

La demo che abbiamo visto all’E3 2019 si è conclusa con un intero quartiere che emerge da sott’acqua, una sezione della città che si vede solo se si fanno certe scelte lungo il percorso. Come ha detto Techland, “Non si tratta di quale finale si ottiene, ma di come appare la città quando si finisce il gioco“, affermando che si vedrebbe solo il 50% del contenuto nel corso di una sola run.

Wasteland 3 – 19 maggio

Cinque anni dopo che Wasteland 2 ha portato a casa il premio di Game of the Year, il sequel è quasi pronto. Il gameplay provato finora risulta essere un po’ anonimo e a “asettico”, con i Desert Rangers che scambiano la soffocante Arizona con i rifiuti congelati del Colorado post-apocalittico. È ancora molto Wasteland, però, con combattimenti a turni soddisfacenti e controlli di abilità a bizzeffe. E dati i precedenti di InXile, siamo sicuri che la sceneggiatura sarà solida. La speranza è che l’acquisizione di Microsoft abbia dato a InXile il tempo non solo di aggiungere altro contenuto, ma anche di migliorare quello che c’era già.

Baldur Gate III

Baldur’s Gate III uscirà nel 2020? Abbiamo i nostri dubbi. Google l’ha annunciato come parte della linea di lancio di Stadia, e Stadia, tecnicamente, ha già debuttato. Teoricamente questo significa che Baldur’s Gate III arriverà anche nel prossimo futuro. Teoricamente.

Baldur’s Gate II compie 20 anni il prossimo anno, un bell’anniversario che vale la pena di festeggiare con un seguito tanto atteso. Detto questo, concediamo a Larian Studio tutto il tempo di cui hanno bisogno; il seguito di un gioco come Baldur’s Gate II necessità di tutto il tempo che un team come Larian utilizza per rendere i suoi giochi indimenticabili.

Empire of Sin

A quanto pare Brenda Romero ha aspettato decenni per realizzare Empire of Sin, un gioco ibrido di strategia in tempo reale ambientato nell’era del proibizionismo. Il gioco è pieno di belle idee innovative e non vediamo l’ora di provarlo.

La più importante tra queste innovazioni è quella che Empire of Sin adotterà un sistema di “personaggi reclutabili“. Questi saranno i membri della tua banda, e non saranno solo grugniti senza volto. Hanno personalità, relazioni con altri personaggi, sogni e desideri. Potresti reclutare un personaggio solo per scoprire che il suo amante fa parte di una gang rivale, e poi essere in grado di sfruttarlo – o inveire quando si rifiuta di sparare al suo amante in un momento cruciale. È una feature davvero interessante da considerare, anche se siamo curiosi di sapere quanto spesso queste situazioni si presenteranno al di fuori di una demo. Vedremo.

Watch Dogs Legion

Questa generazione di console si è aperta con un ambizioso Watch Dogs e si chiuderà con un altro. Speriamo che Legion sia all’altezza dell’hype rispetto a quanto accaduto all’originale.

In teoria sembra incredibile. Ambientato nella Londra moderna, non esiste un protagonista principale nel senso stretto del termine. Si potrà invece reclutare e giocare come chiunque altro al mondo. Volete impersonare un tassista? Un poliziotto? Un’amabile vecchietta? Ognuno di loro potrebbe essere il protagonista della vostra versione di Watch Dogs Legion.

I video gameplay visti finora hanno mostrato una fase di gioco in cui si impersonava una docile vecchietta con abilità davvero sorprendenti per una signora della sua età. Sembra tutto parecchio divertente; staremo a vedere.

 

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui