Alessandro Politi de Le Iene positivo al Covid dopo 30 giorni si domanda: “Quando finirà?”

5 Aprile 2020 Off Di Alessia D'Anna
Alessandro Politi de Le Iene positivo al Covid dopo 30 giorni si domanda: “Quando finirà?”

La iena Alessandro Politi ha contratto il Coronavirus circa trenta giorni fa. Sebbene le sue condizioni fisiche non siano preoccupanti, si domanda quando tutto questo finirà. Ma soprattutto ha dato uno spunto di riflessione alle persone, mettendo in dubbio quel limite di 15 giorni che lo Stato impone di isolamento a coloro che guariscono dal Covid.

Il video pubblicato da Le Iene su Alessandro Politi

La riflessione della iena Alessandro Politi arriva in un video postato direttamente da Le Iene. Quanto detto dal giovane è stato argomentato con una chiarezza tale da portare il pubblico a farsi qualche domandasu quanto realmente stia accadendo lì fuori.

Per Politi però sembrano pochi quei 15 giorni di isolamento che i sanitari impongono ai guariti, a partire dal primo giorno di totale liberazione dai sintomi.

Le parole toccanti della Iena

Politi ha raccontato di aver avuto i sintomi per pochi giorni. Febbre e tosse sono andati via in poco tempo. Ma ad oggi ripetendo il tampone, risulta ancora positivo. Alessandro racconta “Il 5 marzo mi sono svegliato con un forte mal di testa, febbre alta e un po’ di tosse. In quel momento non c’erano ancora i decreti di chiusura. Provo in tutti i modi a farmi fare un tampone, anche se non vogliono farmelo perché non ho una sintomatologia così grave”.

In ospedale Alessandro ha spiegato di essere un giornalista e di aver avuto contatti con molte persone. Forse con troppe. È proprio questo a mettergli ansia durante il suo isolamento: il pensiero di aver potuto trasmettere a qualcuno quel virus che sta portando via tante vite.

La stessa sera in cui si è rivolto ai sanitari la febbre è andata via. Dopo tre giorni risultava asintomatico. A guarigione arrivata si ripetono i test per tutti gli ex malati. Ma lui a 17 giorni era ancora positivo, come pure all’ultimo effettuato solo due giorni fa.

È per questo che la iena ha sollevato la questione domandandosi come sia possibile permettere ad un paziente guarito di tornare in libertà dopo 15 giorni dalla guarigione se il Covid resta in circolo anche in maniera asintomatica. Così facendo si rischia di contagiare altra gente.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui