Giorgia Meloni risponde a Conte: “É un gioco irresponsabile al quale non mi voglio prestare”

20 Aprile 2020 Off Di Sara Fonte
Giorgia Meloni risponde a Conte: “É un gioco irresponsabile al quale non mi voglio prestare”

Giorgia Meloni a Live-Non è la d’Urso ha risposto alle accuse mosse contro lei e Salvini da Giuseppe Conte

Giorgia Meloni è intervenuta tramite collegamento a Live-Non è la d’Urso, nella puntata andata in onda ieri 19 aprile su Canale 5, per parlare della fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

La Presidente di Fratelli d’Italia mentre parlava con Barbara d’Urso ci ha tenuto a replicare alle parole di Giuseppe Conte. Il premier, durante la conferenza stampa della scorsa settimana, ha mosso alcune accuse contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Queste le parole di Conte: “Il Mes esiste dal 2012, non è stato istituito ieri o attivato la scorsa notte come falsamente e irresponsabilmente è stato dichiarato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Questo governo non lavora col favore delle tenebre: guarda in faccia gli italiani e parla con chiarezza.”

Giorgia Meloni ha replicato alle dichiarazioni di Conte con queste parole: “Ho visto il Presidente molto nervoso. Penso che abbia aperto questa polemica con l’opposizione per nascondere i veri problemi, è un gioco irresponsabile al quale non mi voglio prestare.”

La Meloni ha poi continuato dicendo: “Il Mes se attivato in Italia porterebbe un disastro come è avvenuto in Grecia. Io voglio difendere la mia nazione dalla possibilità che possa essere svenduta.”

In merito alla riapertura durante la fase 2, Giorgia Meloni ha detto: “Sul tema della riapertura non dobbiamo fare propaganda. Penso che sarebbe un errore aprire per settori o territori”.

La Presidente di Fratelli d’Italia ha aggiunto: “Secondo me, dobbiamo cambiare completamente punto di vista: chiunque può garantire la sicurezza sul luogo di lavoro può riaprire. La sanificazione dovrebbe essere in carico dello Stato”.

Giorgia Meloni ha poi concluso dicendo: Non possiamo desertificare interi settori. Deve caricarsi lo Stato delle regole della riapertura. Io sono d’accordo sulla cassa integrazione, ma noi dobbiamo dire chi resiste oggi è un eroe. Dovrebbe essere questo il messaggio agli imprenditori. Sei libero di fare, lo Stato è al tuo fianco”.

Sara Fonte


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui