Povia canta “Bella Ciao” alla sua maniera: scoppia la polemica sul web

25 Aprile 2020 Off Di Alessia D'Anna
Povia canta “Bella Ciao” alla sua maniera: scoppia la polemica sul web

Cogliendo l’occasione di questa Festa della Liberazione, quest’anno per gli italiani vissuti in una maniera insolita, il cantante Povia ha deciso di provocare un po’ il web e la società con una rivisitazione dell’inno dei partigiani. La Bella Ciao famosa in tutto il mondo, e che fa cantare ancora oggi grandi e piccini, viene modificata dal cantante, a modo suo.

Le polemiche su “Bella Ciao” di Povia

Nel giro di poco tempo, il video della Bella Ciao di Povia ha subìto indignato il web e sollevato non poche polemiche. Una reazione che il cantante si aspettava, non a caso aveva accompagnato il video con un commento “Farrabbiare qualcuno ma.. è la verità”, ha scritto il cantautore milanese.

Ma cosa avrà effettivamente infastidito l’opinione pubblica? Forse il fatto che in uno dei versetti da lui riscritti, Povia ha citato le persone che hanno subito lo smacco del terremoto nel 2016. Ovvero glia abitanti di quel centro Italia, che adesso si ritrovano con il nulla. Il sisma ha distrutto case e territori, ha lasciato l’amaro in bocca. Eppure dice Povia “quei paesi terremotati, son sempre lì che aspettano”.

Il video di Povia

Di seguito il video di questa Bella Ciao tanto discussa sul web. Come si vede (e si sente) con molto sarcasmo, tipico di Povia, il cantante ha chiuso con un “Buon 25 aprile fanciulli e fanciulle“.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui