X-37B, il misterioso aereo spaziale dell’Aeronautica Militare in viaggio per la sesta volta

18 Maggio 2020 Off Di Mario Barba
X-37B, il misterioso aereo spaziale dell’Aeronautica Militare in viaggio per la sesta volta

Il misterioso aereo spaziale spia dell’Aeronautica Militare, soprannominato X-37B, è tornato nello spazio domenica mattina per la sua sesta missione in orbita attorno alla Terra. Come al solito con questo veicolo spaziale, il suo esatto scopo è un segreto, anche se l’Aeronautica Militare dice che il veicolo porterà una serie di esperimenti in questo viaggio e sperimenterà nuovi sistemi nello spazio prima di tornare sulla Terra.

Questo lancio arriva poco più di sei mesi dopo che l’X-37B è tornato a casa dalla sua quinta missione da record in orbita. L’aereo spaziale, che assomiglia un po’ a uno Space Shuttle in miniatura, è atterrato al Kennedy Space Center della NASA in Florida il 27 ottobre dopo aver trascorso complessivamente 780 giorni, o più di due anni, nello spazio. Quel volo ha segnato la missione più lunga che l’X-37B abbia mai compiuto nello spazio, e il veicolo ha trascorso in orbita per un totale di sette anni e 10 mesi. Questo volo imminente potrebbe aggiungere qualche anno in più al tempo di volo totale del veicolo spaziale.

L’Aeronautica Militare sostiene che gli esperimenti e la tecnologia che l’X-37B porta con sé “permette agli Stati Uniti di sviluppare in modo più efficiente ed efficace le capacità spaziali necessarie per mantenere la superiorità nel dominio spaziale“. Questa missione avrà ancora più esperimenti del solito, grazie all’aggiunta di un nuovo modulo di servizio – una struttura cilindrica attaccata al fondo dell’aereo spaziale che sarà imballata con la tecnologia da testare in orbita. “Questa sarà la prima missione X-37B ad utilizzare un modulo di servizio per ospitare esperimenti”, ha detto Randy Walden, direttore e responsabile del programma dell’Ufficio Capacità Rapide dell’Aeronautica Militare, in una dichiarazione. “L’incorporazione di un modulo di servizio in questa missione ci permette di continuare ad espandere le capacità della navicella spaziale e di ospitare più esperimenti di qualsiasi altra missione precedente“.

Mentre la maggior parte degli esperimenti su questo volo sono tenuti segreti, alcune delle tecnologie in corso di realizzazione di questa missione sono state rese pubbliche. Insieme all’X-37B c’è un piccolo satellite chiamato FalconSat-8 sviluppato dalla US Air Force Academy che trasporta cinque carichi utili sperimentali. Si suppone che l’aereo spaziale dispiegherà il FalconSat-8 quando raggiungerà l’orbita. La NASA sta anche inviando due esperimenti su questo volo per studiare come le radiazioni spaziali degradano alcuni materiali e i semi necessari per il cibo. E il Naval Research Laboratory statunitense ha incluso un esperimento che “trasformerà l’energia solare in energia a microonde a radiofrequenza” che potrà poi essere inviata a terra per essere utilizzata.

L’X-37B è ancora considerato una risorsa dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti, ma la nuova Space Force coniata di recente supervisionerà la missione dal lancio all’atterraggio. Il viaggio dell’X-37B nello spazio è il razzo Atlas V della United Launch Alliance, che ha lanciato questa navicella spaziale su quattro dei suoi cinque voli precedenti. L’ultimo viaggio della navicella spaziale è stato sul razzo Falcon 9 di SpaceX, che ha lanciato l’X-37B per la sua quinta missione il 7 settembre 2017.

Poiché questo lancio sta avvenendo durante la pandemia, sia l’Aeronautica Militare che lo United Launch Alliance sta includendo un piccolo tributo a coloro che sono stati colpiti da COVID-19 su questo volo. Un messaggio scritto è stato aggiunto sul lato del razzo Atlas V, che recita: “In memoria delle vittime del COVID-19 e in omaggio a tutti i primi soccorritori e ai lavoratori in prima linea.

Il lancio è avvenuto con successo domenica alle 9:14 AM ET, anche se l’ULA ha terminato la copertura in diretta della missione in anticipo su richiesta dell’Aeronautica Militare.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui