Io e te, Vittorio Sgarbi a Diaco tra commozione per gli amici e il rapporto “spirituale” con la compagna

16 Giugno 2020 Off Di NonSolo.Tv
Io e te, Vittorio Sgarbi a Diaco tra commozione per gli amici e il rapporto “spirituale” con la compagna

Ospite della puntata odierna (16 giugno 2020) di Io e Te è stato il critico d’arte e parlamentare Vittorio Sgarbi.

Sono tanti gli aspetti trattati durante la lunga intervista concessa a Pierluigi Diaco, padrone di casa di questo programma estivo del primo pomeriggio di Rai 1.

Ne sottolineeremo due, principalmente:

in prima battuta, all’inizio della conversazione, Sgarbi ha ricordato l’amico Giulio Giorello, filosofo morto forse a causa del coronavirus.

E’ stato un momento di insolita (insolita perché non siamo abituati a vederlo quasi con le lacrime) commozione, quando Sgarbi ha ricordato la vicenda del filosofo milanese 75enne, morto a distanza di 12 giorni dalla dimissione dall’Ospedale (dov’era stato ricoverato a causa del virus – che anche secondo Sgarbi lo aveva debilitato).

In un altro stralcio di intervista, Vittorio Sgarbi ha parlato del proprio rapporto con la compagna Sabrina Colle, donna con cui ha dalla fine dei ’90 un rapporto spirituale – più che carnale.

E per soddisfare l’aspetto carnale, Sgarbi ha raccontato: “La libertà sessuale me l’ha concessa lei. Così non posso tradirla”.

Da sottolineare inoltre una massima da tenere in mente qualora ci sentissimo male (la ha detta raccontando parlando di quando è stato colpito da ischemia nel 2015): meglio andare da un medico vicino qualsiasi che da quello di fiducia distante.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui