Dom. Giu 13th, 2021
zynn

Zynn, l’applicazione cinese per la condivisione di video che è praticamente un clone di TikTok, è stata rimossa dall’App Store di Apple.

L’app era stata precedentemente tolta dal Play Store di Google la scorsa settimana dopo le segnalazioni di plagio sulla piattaforma, e aveva suscitato polemiche per un sistema di ricompensa che remunerava gli utenti per guardare video e iscrivere amici.

Prima della rimozione dell’app dall’App Store, un portavoce di Zynn ha detto a The Verge che i suoi problemi di plagio erano minori e che l’azienda era “in comunicazione sia con Google che con Apple per garantire il rispetto delle loro linee guida e dei loro regolamenti“.

Capiamo che questo è successo a causa delle lamentele sollevate sui video caricati dagli utenti“, ha detto il portavoce, riferendosi alla rimozione dell’applicazione dal Play Store.Si tratta di un incidente isolato che ha innescato un’indagine di routine dalla piattaforma di Google. Una volta ricevuto l’avviso, abbiamo immediatamente rimosso il video problematico e abbiamo bloccato l’utente dal caricare altri video prima di fornire ulteriori prove di copyright”.

La descrizione di Zynn del suo problema di plagio come “incidente isolato” è contraddetta da un recente rapporto di Wired, che descrive un più ampio schema di comportamento scorretto. Alcuni popolari utenti di TikTok hanno trovato i loro video caricati su Zynn, completi di profili utente che imitano i loro e, in alcuni casi, contenuti retrodatati a prima del lancio di Zynn.

Zynn è diventato disponibile su iOS e Android all’inizio di maggio e ha guadagnato rapidamente popolarità, diventando una delle applicazioni più scaricate su entrambe le piattaforme. Questo aumento vertiginoso è stato alimentato in parte dal sistema di ricompense dell’app, che ha pagato gli utenti per iscriversi, guardare video e far iscrivere anche gli amici. Zynn ha detto che si trattava semplicemente di dare soldi che altrimenti sarebbero stati spesi per la pubblicità direttamente agli utenti.

La rapida ascesa e caduta dell’applicazione fa parte di una lunga battaglia tra due giganti della tecnologia cinese: La società madre di Zynn, Kuaishou, e ByteDance, società madre di TikTok. Le due aziende si sono battute per la supremazia nel competitivo mercato cinese della condivisione video e, con l’improvviso successo di TikTok in Occidente, la battaglia si è estesa anche agli Stati Uniti.

Sebbene Zynn sia riuscita ad attrarre un numero considerevole di utenti in un periodo di tempo molto breve, il suo successo a lungo termine è ora minacciato. Alcuni hanno suggerito che la stessa direzione di Zynn sia responsabile dell’upload di contenuti da TikTok all’app come una sorta di hack di crescita non convenzionale, ma l’azienda dice che questo è solo il lavoro di utenti troppo zelanti.

Questo [problema di plagio] è nato mentre Zynn sta guadagnando popolarità negli Stati Uniti e molti utenti stanno caricando contenuti e costruendo le loro comunità“, ha detto il portavoce. “Zynn è sempre stato un ardente sostenitore dei contenuti originali. Zynn rispetta e richiede ai creatori di rispettare le leggi locali sul copyright. Zynn fornisce agli utenti una funzione di reclamo con un solo clic per proteggere i diritti dei creatori“.

Ora l’azienda deve solo convincere Apple e Google di queste intenzioni.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui