Ustionata all’85%, posa nuda per il grande fotografo. La storia di Carol Mayer

24 Giugno 2020 Off Di roberto
Ustionata all’85%, posa nuda per il grande fotografo. La storia di Carol Mayer

Una donna ha subito ustioni sull’85% del suo corpo in un terribile incendio avvenuto all’interno della sua abitazione. Nonostante ciò, la donna ha deciso di posare nuda per mostrare a tutti le sue cicatrici.

Carol Mayer aveva solo 33 anni quando ha subito gravi ferite da ustioni in un incendio che si è verificato nel febbraio 2000.

La donna aveva solo il 50% di possibilità di sopravvivere. Carol ha trascorso otto settimane in coma nell’unità di terapia intensiva del Royal Brisbane e nove mesi nel reparto ustioni.

Carol non ricorda nulla dell’incendio. Tutto quello che sa è che lei e suo figlio di 18 mesi, Zac, sono riusciti in qualche modo a fuggire da casa.

Nonostante le sue cicatrici, Carol – che oggi ha 53 anni – ha posato nuda per il pluripremiato fotografo Brian Cassey.

Il ritratto – chiamato “The Skin I’m In” – è stato selezionato per il premio Portrait of Humanity 2020, organizzato dal British Journal of Photography.

A settembre, 100 vincitori su 200 preselezionati verranno visualizzati a livello internazionale su display digitali e anche su uno schermo lanciato ad oltre 30.000 metri sopra la Terra.

Brian Cassey ha convinto Carol dopo un pò di “pressing”. Le foto sono state scattate a casa della signora Mayer a Cairns e, sebbene non fosse completamente nuda, era un pò nervosa per dover esporre così tanto del suo corpo.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui