Massimo Boldi senza freni: “No mascherine, che ritorni il Signore”

20 Agosto 2020 Off Di Cristina Pezzica
Massimo Boldi senza freni: “No mascherine, che ritorni il Signore”

Massimo Boldi si è lasciato andare su Facebook a uno sfogo senza freni. “Il mondo non va per niente bene, è tempo che ritorni il Salvatore a proteggerci in qualsiasi forma.”

I Social, si sa, possono essere un’arma a doppio taglio. Soprattutto per un personaggio dello spettacolo come Massimo Boldi. L’attore ha infatti una pagina Facebook molto seguita dove regolarmente posta aggiornamenti di stato e pensieri personali.

Il post di oggi 20 Agosto 2020, tuttavia, è subito diventato virale su Internet. E ha fatto molto discutere, sollevando perplessità e anche aspre polemiche.

Lanciatissimo e senza freni, Massimo Boldi ha invocato un ritorno del Signore per punire un mondo “a scatafascio”. Augurandosi perfino la “cacciata”, dal paradiso terrestre, di tutti i governi e capi di stato.

Il post shock di Massimo Boldi che invoca l’Apocalisse

E’ un Massimo Boldi decisamente lontano dalla sua immagine cinematografica bonaria e paciosa, quello che oggi ha sbottato dall’alto della sua pagina Facebook.

“Stiamo vivendo in un mondo che NON Va per niente bene”, si legge nel post incriminato. Per poi scagliarsi in un’accusa feroce contro “i potenti, i Governanti”. Rei, agli occhi di Massimo Boldi, di voler “terrorizzare il mondo”. Che sempre secondo l’attore sarebbe già abbastanza spaventato.

Poi la frecciata all’obbligo di indossare le mascherine. “Il popolo ha paura, non vogliono perdere il mondo perfetto che hanno conosciuto, non vogliono indossare le mascherine come Pecos Bill.

Il post sarebbe già sconcertante di suo, ma Boldi rincara la dose. Augurandosi perfino una nuova Apocalisse che riporti ordine e armonia nel mondo. “Forse è tempo che ritorni il Salvatore, lui, nostro Signore”. In qualsiasi forma, a qualsiasi costo. Perché “ci vuole pazienza e coraggio, ma vinceremo ancora dopo 2000 anni.”

Le reazioni dei fan

Naturalmente le reazioni dei fan di Boldi non si sono fatte attendere. E c’è veramente un vespaio di opinioni diverse.

Alcuni caldeggiano per l’attore e concordano con lui. “Il guaio”, scrive un utente, “è che la gente non ride più. Le persone sono cattive, esaurite, fanno polemiche anche per un piatto di pasta al ristorante.”

Un altro risponde a sua volta citando la Bibbia. “Mi sembra di rivivere il racconto del diluvio di Noè, che fino al giorno prima era preso in giro. La riflessione è questa; vogliamo andare contro corrente come Noè o fare una brutta fine come la massa?”

Molti utenti però non sono affatto d’accordo con lo sfogo di Boldi e hanno reagito con stizza e indignazione.

“Questo non è un film di Cipollino”, lo ha redarguito un utente. “La invito a moderare i toni.” Più critico un secondo: “Queste cose può pensarle una persona che viene dalla strada. Ma uno come lei non dovrebbe, o perlomeno non dovrebbe esprimersi a voce alta.” Mentre un altro non va tanto per il sottile. “Massimo, le porto rispetto per l’età, ma eviti di scrivere certe scemenze che fanno DAVVERO ridere.”

Infine c’è stato chi ha reagito con sarcasmo e lazzi, sbeffeggiando il comico. “Concordo, Massimo; il Signore Cthulhu si risveglierà e ci salverà dal PD”, ironizza qualcuno. ”

“Cipollino tranquillo”, interviene un altro utente, “ora restuisci il telefono alla badante, prenditi le pastiglie e guardati uno dei tuoi film e vedrai che tutto andrà bene, è solo un brutto sogno.”

E un terzo, con arguzia: “Vi state sbagliando tutti, questo non è un post ma il titolo del suo nuovo cinepanettone: Natale in quarantena.”


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui