‘Death on the Nile’ (2020), arriva il nuovo Poirot di Kenneth Branagh

22 Agosto 2020 Off Di Cristina Pezzica
‘Death on the Nile’ (2020), arriva il nuovo Poirot di Kenneth Branagh

Kenneth Branagh vestirà di nuovo i panni di Hercule Poirot in ‘Death on the Nile’ (2020), il nuovo film tratto dal romanzo di Agatha Christie

‘Death on the Nile’ (2020) è il titolo del nuovo film di Kenneth Branagh con protagonista Hercule Poirot. Il detective belga dalla testa a uovo e dai folti baffi arricciati, creato dalla penna di Agatha Christie, tornerà ancora una volta sul grande schermo.

Diciamolo, Assassinio sull’Orient Express aveva lasciato intendere che fosse in lavorazione un sequel. Alla fine dell’intricata indagine, Poirot viene infatti chiamato d’urgenza in Egitto. E l’Egitto non può non far pensare a ‘Poirot sul Nilo’, uno dei romanzi della Christie più celebri ed amati.

Branagh tornerà quindi non solo alla regia ma anche a vestire i panni di Poirot. Non si tratterà però di un remake dei film prcedenti (con Peter Ustinov e successivamente David Suchet). Come abbiamo visto già nel primo film, Branagh si ispira molto alle opere originali di Dame Agatha.

Interpretando il materiale di partenza con una chiave di lettura molto personale, tipica del cinema d’autore. Che, se da un lato ha fatto storcere il naso ad alcuni puristi, da altri è stata acclamata per l’originalità e le soluzioni anche molto audaci (basti pensare al finale di ‘Assassinio sull’Orient Express’, con un Poirot sull’orlo del baratro fra giustizia e vendetta).

‘Death on the Nile’ (2020), Poirot indagherà all’ombra delle Piramidi

‘Death on the Nile’ (2020) si ispira al romanzo ‘Poirot sul Nilo’. Il detective belga ha appena finito di risolvere l’ennesimo caso intricato, dove neppure la polizia ha saputo far luce. Sfinito dalle tante avventure, Poirot vorrebbe solo godersi una meritata vacanza contemplando le bellezze storiche dell’Antico Egitto.

Durante la sua permanenza sul Nilo farà però conoscenza con un triangolo amoroso decisamente sui generis. La bella e ricca ereditiera Linnet Ridgeway e il novello sposo Simon Doyle hanno infatti deciso di trascorrere in Egitto la loro luna di miele.

Il matrimonio fra i due è stato al centro di un grande scandalo e ha fatto scalpore. Linnet Ridgeway è infatti ricchissima, una milionaria, mentre Simon Doyle è un giovane senza posizione. Al punto che molti lo ritengono un arrampicatore sociale. Ma in ballo c’è molto, molto di più.

Prima di sposare Linnet, Simon era infatti fidanzato con la migliore amica della ragazza, Jacqueline De Bellefort. Sentendosi tradita sia dall’amato che dalla sua amica, Jacqueline perseguita i novelli sposi. Ovunque Linnet e Simon decidano di andare, Jacqueline riesce sempre, in qualche modo, a precederli.

La situazione diventa sempre più tesa e Poirot impiega poco tempo a capire che, di lì a poco, avverrà un terribile delitto…

Il dietro le quinte del film

‘Death on the Nile’ dovrebbe uscire nei cinema statunitensi il 23 Ottobre 2020, salvo imprevisti causati dalla pandemia di COVID-19. Non si hanno ancora notizie certe, invece, per quanto riguarda la distribuzione italiana.

Il film è stato fortemente caldeggiato dal bisnipote di Agatha Christie, James Prichard. Nel 2015, quando Branagh ottenne il permesso dall’Agatha Christie Ltd (il fondo che detiene i diritti dei romanzi di Dame Agatha) per girare il primo film, l’erede della Christie si espresse in termini molto favorevoli riguardo a dei sequel.

Le riprese sono iniziate a Settembre 2019 nel Surrey e si sono concluse in Egitto verso la fine dell’anno. Poco prima che l’industria cinematografica subisse una battuta d’arresto estremamente pesante in seguito all’emergenza Coronavirus.

Il film avrebbe dovuto uscire nelle sale poco dopo, a Natale 2019, ma la 20th Century decise di posticiparlo.

Nel cast, oltre a Branagh nei panni del detective belga, ci saranno Gal Gadot nel ruolo di Linnet Ridgeway, Armie Hammer che presterà il volto a Simon Doyle ed Emma Mackey nei panni di Jacqueline De Bellefort. Letitia Wright interpreterà Rosalie Otterbourne, figlia dell’anziana scrittrice di romanzi erotici Salome Otterbourne (intepretata da Sophie Okonedo). L’attore indiano Ali Fazal, star di Bollywood, interpreterà Andrew Katchadourian e Russell Brand vestirà i panni del Dr. Bessner. Nel cast avrebbe dovuto comparire anche Jodie Comer che, però, all’ultimo momento si è ritirata dalla parte.

E per quanto riguarda il futuro? Kenneth Branagh non esclude di tornare a rivisitare le opere di Dame Agatha. “Con 66 romanzi e racconti e commedie, la Christie ha creato un mondo completo, proprio come ha fatto Dickens”, ha dichiarato il regista in un’intervista con l’Associated Press. “Credo che ci siano molte possibilità per i personaggi che vivono nelle sue storie.”

Il trailer ufficiale del film


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui