Michael J.Fox, il Parkinson non dà tregua al celebre attore di Ritorno al Futuro: “Non riesco più a recitare”

6 Novembre 2020 Off Di roberto
Michael J.Fox, il Parkinson non dà tregua al celebre attore di Ritorno al Futuro: “Non riesco più a recitare”

Le condizioni fisiche di Michael J.Fox peggiorano anno dopo anno, tanto da impedirgli di recitare. E’ lo stesso attore americano a confessare le difficoltà del suo stato di salute, ulteriormente aumentate negli ultimi tempi.

Michael J.Fox, famosissimo in tutto il mondo soprattutto per l’interpretazione di Marty McFly nella celebre trilogia “Ritorno al Futuro”, è affetto dal morbo di Parkinson fin dal 1991. In tutti questi anni l’attore ha continuato a recitare e a svolgere le sue normali attività, ma di recente tutto è diventato più difficile.

“La mia memoria a breve termine sta sparendo. Recitare è quasi impossibile – racconta Michael J.Fox durante un’intervista con People – ora mi devo continuamente esercitare a recitare scioglilingua per migliorare la mia dizione”.

L’attore statunitense non riesce più nemmeno a suonare la chitarra, nè tantomeno a disegnare. Una situazione peggiorata notevolmente nel 2018, quando alla star di Hollywood fu diagnosticato un tumore benigno alla colonna vertebrale.

Una problematica che lo costrinse a riprendere da capo la sua attività motoria. Per riprendere a camminare si è resa necessaria una riabilitazione molto lunga, e lo stesso Fox sottolinea come il percorso sia stato molto duro.

“È stato uno dei momenti più bui di tutta la mia vita – afferma il Marty di Ritorno al Futuro – ma ho imparato l’importanza della gratitudine. Amo la vita, anche se la gente non mi crede”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui