Poliziotti come maiali: critiche al video di ‘L’aria sta finendo’ di Gianna Nannini

17 Gennaio 2021 Off Di NonSolo.Tv
Poliziotti come maiali: critiche al video di ‘L’aria sta finendo’ di Gianna Nannini

Un video che è una critica dei tempora che currunt, ma di cui ha colpito solo una parte – quella in cui le forze dell’ordine vengono rappresentate .

Sono tante le critiche mosse qui e lì, all’interno del video di ‘L’aria sta finendo’ (singolo uscito lo scorso 14 gennaio).

La critica ai muri che crescono per allontanarci e che ci portano ad ingabbiarci, la critica all’individualismo e alla dittatura dei social network (beccate questa, amici che parlano di dittatura del pensiero unico), la critica all consumismo, alla distruzione del nostro pianeta, alla chiesa e alla politica.

Nonostante ciò, a colpire sono soltanto i maiali in uniforme e così è arrivata la replica dei sindacati di polizia.

“Riteniamo questa trovata davvero vergognosa per più motivi perché gli agenti che si accaniscono su presunte vittime inermi sono disegnati con un’ uniforme che richiama con chiarezza quella della Polizia italiana, e soprattutto perché sono raffigurati con facce di maiali. Un grave oltraggio che calpesta la dignità e il sacrificio di migliaia di donne e uomini che servono lo Stato e i cittadini con onestà e con coraggio”, ha dichiarato il Segretario Generale del FSP, Valter Mazzetti.

Dal canto suo, Andrea Cecchini di Italia Celere, il sindacato della Mobil, ha dichiarato: “Cantanti e opinionisti vedono fascismo dappertutto, ma non si azzardino ad accomunarci a regimi dittatoriali e ai maiali. Non accettiamo di vedere maiali in divisa antisommossa picchiare selvaggiamente e brutalmente delle persone di colore a terra e non accettiamo più che le Istituzioni non prendano mai una posizione. Farci passare da razzisti e violenti è l’ arte demagogica di una ideologia che chiede e vuole solo impunità per spacciatori, facinorosi e assassini. Ma a tutto c’ è un limite, e questa è una diffamazione bella e buona, gravissima e aggravata”.

E voi che pensate del video (che ha ottenuto migliaia di Non mi piace – un numero che quasi pareggia il numero di like ottenuti)?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui