Mer. Giu 16th, 2021
poveri ma ricchi

Poveri ma ricchi e il seguito di stasera in prima visione su Canale 5, Poveri ma Ricchissimi, nascono come remake italiani del film francese Les Tuche del 2011. Ecco le differenze tra i diversi film.

Les Tuche (2011)

Tutto cominciò nel 2011, quando, con la regia di Olivier Baroux, comparvero nei cinema francesi Les Tuche.

Pur di non lavorare, la famiglia fa di tutto per nascondere la povertà e per trovare trucchi e inganni. Così, tutti li conoscono. In una commedia brillante da 95 minuti, la famiglia ottiene un’immediata vincita al lotto.

Così, ormai milionari, i francesi decidono di vivere a Monaco, ma per farsi accettare non basteranno solo i soldi. Da qui, una serie di equivoci e risate.

Poveri ma ricchi (2016)

Remake nostrano del film francese, Poveri ma ricchi è del 2016. Il progetto durò 6 mesi, tra il 29 agosto, data di inizio delle riprese e il 15 dicembre, data di uscita nelle sale.

Fu il film di Natale di quell’anno, con un incasso di 7.272.904 euro e con la colonna sonora di Francesco Gabbani, allora vincitore di Sanremo con Occidentali’s Karma.

Anche i Tucci hanno un’immensa fortuna e decidono di trasferirsi, ma a Milano. Decidono di vivere in un lussuoso albergo, ma lo zio Marcello (Enrico Brignano) si innamora di una cameriera e si finge povero.

Qui c’è una prima differenza con il film francese. Altra differenza è che la famiglia sarà truffata e ritornerà povera.

Poveri ma ricchissimi (2017)

Nel sequel, mentre la famiglia francese resta nelle sue abitudini senza troppi sconvolgimenti nonostante i milioni di euro della lotteria, i Tucci fanno un salto di qualità.

In Poveri Ma Ricchissimi, sequel di Poveri ma ricchi, i Tucci hanno una splendida sorpresa. I soldi non si sono persi in una truffa, ma sono stati investiti dai dipendenti della nonna e la famiglia ne torna in possesso.

Così, decidono di aprire una friggitoria e, stanchi delle tasse, la rendono uno Stato a parte per non pagarle. Così, il paese di Torresecca diventa il loro Stato.

Il film è del 2017 e uscì nelle sale il 14 dicembre 2017. Guadagnò oltre 7 milioni di euro solo nel primo mese di uscita. La colonna sonora fu affidata a The Giornalisti.

Nel film francese, i Les Tuche vanno a Monaco. I Tucci, invece, creano uno Stato tutto loro, anche se capiranno presto che non ne vale la pena.

Leggi anche => Il vegetale, trama e curiosità sul film con Fabio Rovazzi


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui