Gio. Set 23rd, 2021
nicolai lilin

Folgorato sulla via di Damasco? Forse sarebbe meglio dire sulla via di… Milano. In molti ricorderanno di certo Nicolai Lilin, lo scrittore russo che ha raggiunto l’apice del successo con il romanzo “Educazione Siberiana”, pubblicato nel 2009 e ispiratore del film diretto nel 2013 da Gabriele Salvatores.

Lilin ha appena annunciato la sua candidatura per Europa Verde, a sostegno dell’attuale sindaco di Milano. Una virata “ambientalista” che ha sorpreso non poco tutti coloro che ricordano le posizioni espresse da Lilin in questi anni. Lo scrittore russo si è schierato spesso a favore di Vladimir Putin e ha preso parte a presentazioni di libri organizzate da Casapound, il famoso movimento neofascista.

Ma non è tutto, perché Nicolai Lilin è comparso spesso anche con Stefano Pavesi, militante di estrema destra con il gruppo Lealtà e Azione e Gruppo Alpha.

Eppure lo scrittore russo sembra convintissimo della sua scelta. “Io ci sono: non ho mai voluto entrare in politica e ho sempre detto che uno scrittore deve essere apolitico, ma oggi il discorso sull’ambiente va oltre la politica. Si tratta davvero del nostro futuro”, ha scritto Lilin su Facebook.

Ma il salto (enorme) di Nicolai Lilin lascia sconcertato il candidato della sinistra, Gabriele Mariani. “Da Europa Verde a Eurasia Verde è un attimo – afferma Mariani – Forse qualcuno dovrebbe avvertire il sindaco e Europa Verde che il loro candidato fino a qualche mese fa partecipava a iniziative di gruppi neofascisti come Lealtà Azione e CasaPound e ha un’idea un po’ diversa di cosa sia l’Europa”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di roberto