Lun. Ott 18th, 2021
mauro corona cartabianca bianca berlinguer gallina smoking fiori

Mauro Corona e Bianca Berlinguer hanno finalmente fatto pace. Lo scrittore, alpinista e scultore italiano è tornato come ospite a Cartabianca, il programma di cronaca e approfondimento politico ed economico condotto su Rai 3 dalla nota giornalista. Corona si è presentato anche con un abito molto elegante e con dei fiori in omaggio alla conduttrice, quasi a voler celebrare questo nuovo percorso dando l’idea di essere cambiato.

Cambiato, sì, perché le sparate dello scrittore se le ricordano un po’ tutti. Corona era ospite fisso da Bianca Berlinguer, ma in una puntata di un anno fa – era il 22 settembre 2020 – si è lasciato andare a delle espressioni ingiuriose e pesantemente offensive nei confronti della giornalista, definita in diretta “una gallina”.

Anche in precedenza Mauro Corona era andato talvolta sopra le righe (nel 2017 disse “sono un uomo di sinistra, ma se uno entra a casa mia, io gli sparo”), ma quell’episodio gli è costato la “cacciata” dalla Rai (più per volere dell’azienda che della conduttrice). Come ha raccontato lui stesso in un’intervista al quotidiano “La Stampa”, in quel momento non era lucido e si scusa per il suo comportamento.

“La verità è che vedevo Bianchina (Bianca Berlinguer, ndr) come un nemico contro cui scagliarmi perché bevevo – spiega lo scrittore – Non ho problemi a dirlo: ho avuto dei problemi di alcolismo. Prima di andare in trasmissione, facevo il giro di tutti i bar”.

Nel corso dell’intervista Corona si è poi scagliato contro il Green Pass, definendolo una “dittatura infame”. Per lo scrittore, “se uno non vuole vaccinarsi perché ha paura o ha delle perplessità non può rimetterci lo stipendio”.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di roberto