Ven. Nov 11th, 2022

Ha guadagnato, suo malgrado, la ribalta per una scena quantomeno poco edificante: ai margini del derby toscano tra Empoli e Fiorentina, è stata palpeggiata da alcuni tifosi davanti allo Stadio Castellani.

Di seguito le censurabili immagini:

In un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’ ha quindi raccontato:

“Sono stati due minuti e mezzo tremendi, dopo le prime molestie c’è stato anche un uomo incappucciato che si è avvicinato per toccarmi. E tutto proprio nel giorno in cui la serie A scendeva in campo con il segno rosso sul volto per sensibilizzare sul tema della violenza alle donne. Assurdo. Mi ha sconvolto lo sguardo di quei tifosi, erano sguardi feroci, da carnefici”.

Greta Beccaglia è così diventata argomento di tendenza su Twitter, con centinaia di persone ed addetti ai lavori che hanno inoltrato (e non solo su Twitter) la propria solidarietà alla Beccaglia e doverosamente rispondiamo alla domanda che molti si saranno posti: chi è Greta Beccaglia?

Giornalista di Toscana Tv dal 2017, Greta Beccaglia è fortemente radicata al suo territorio: nata a Firenze nel 1994, si è laureata all’Università degli studi di Firenze.

Ma non solo televisione nel suo background: come possiamo scoprire visitando il suo profilo Instagram (che con questa ribalta non richiesta ha guadagnato oltre 50mila follower) la giovane giornalista lavora anche in radio, oltre ad essere Vicepresidente del Centro Pecci Association.

Poliglotta, a giudicare da quanto scritto sempre sul suo profilo parla anche inglese e spagnolo, è sicuramente una bella ragazza – per quanto possa valere – e pare anche discretamente slanciata, per chi ricercherà la sua altezza (come capita spesso quando si cercano le schede dei personaggi famosi).

Non sappiamo nulla sul suo stato civile e se è single o meno, dato che in tal senso non troviamo post né foto.

Sappiamo invece di una passione per gli animali, sempre evidente grazie ai social: è padrona di un un esemplare di bulldog francese, chiamato Vodka.

E se quest’oggi lanciamo questa scheda per la brutta vicenda avvenuta sabato al Castellani, speriamo prossimamente se ne possa parlare per motivi professionali.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram