Sab. Ott 1st, 2022

Pasquale Zagaria è ormai a tutti gli effetti una leggenda del cinema (e della televisione) tricolore.

Ma se ne scriviamo col suo nome di battesimo, solo i fan della prima ora possono riconoscere di chi si tratta.

Meglio scriverne col suo nome d’arte: Lino Banfi.

Classe 1936, ha all’attivo decine di film tanto per il cinema (ha esordito nel 1960 in ‘Urlatori alla sbarra’ di Lucio Fulci) quanto per la tv.

Ed in tv ha guadagnato una popolarità al di là della commedia sexy all’italiana (cui era indissolubilmente legato) grazie all’interpretazione di Nonno Libero nella serie tv Un medico in famiglia, durata ben dieci stagioni (e chissà se mai giungerà una undicesima).

Ma in questa occasione vogliamo scrivere della moglie, Lucia Lagrasta – cui è legato da una relazione ultrasessantennale (i due si sono sposati il primo marzo 1962, dopo dieci anni di fidanzamento).

Hanno avuto due figli, Walter e Rosanna (la seconda ha dato due nipotini alla coppia, oltre ad essere nota come attrice – ed aver spesso recitato al fianco del padre, anche nel succitato ‘Un medico in famiglia’).

Ed in una recente intervista (rilasciata ad ‘Oggi è un altro giorno’) Lino Banfi ha raccontato quanto la donna abbia fatto per lui, dapprima per stare con lui e quindi per sostenerlo nella sua carriera artistica.

“Lei lavorava come parrucchiera in un grande atelier, lei lasciò tutto per me. Questo mi fece capire quanto fosse importante per me. Un’altra cosa importante: io volevo mollare la recitazione e stavo per ripiegare nel posto fisso. Lei mi incoraggiò, io mi sentivo in colpa”: insomma, è grazie alla signora Lucia se conosciamo Lino Banfi.

Ed è stata proprio la signora Lucia a dirgli, il giorno prima di apporre la propria firma da un contratto per lavorare in banca, di perseverare:

“Non mi va di avere accanto un marito triste con un lavoro che non vuole fare. Continua il tuo percorso d’artista! Non è stato facile sentirselo dire da una donna che aveva passato tutto quel che aveva passato”.

Qual è la malattia di Lucia Lagrasta?

In un’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’ Lino Banfi ha raccontato che la moglie soffre di Alzheimer: “Dimentica un po’ di cose, non ricorda. Ma poi è anche cosciente e presente. Io non mi arrendo. La seguono i medici migliori. Voglio arginare la malattia. Le sto provando tutte. E quando posso la faccio ridere”.

Ma se lui prova a fare ridere lei, a noi ci ha commosso raccontando un retroscena:

“Un po’ di tempo fa mi ha chiesto: E se un giorno non ti dovessi più riconoscere? Gli ho risposto stringendola: Vorrà dire che ci presenteremo di nuovo”.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui