Mar. Giu 28th, 2022

Franco Battiato può essere considerato, a tutti gli effetti, uno dei più grandi maestri della musica italiana. Nato il 23 marzo 1945 a Riposto, nel quartiere Carmine – Scariceddu, nell’allora Ionia, in provincia di Catania, si è spento la mattina del 18 maggio del 2021 nella sua casa di Praino di Milo, all’età di 76 anni. Sulla sua malattia, la famiglia ha sempre voluto mantenere il massimo riserbo. E’ morto senza una compagna di vita al suo fianco. Da sempre anticonformista e poco propenso alle convenzioni, non si è mai spostato e non ha mai avuto figli.

Battiato, l’autore de ‘La cura’

Franco Battiato era un maestro per molti musicisti. Fu autore di uno dei testi più romantici dell’intero panorama musicale con ‘La cura’.  Eppure come dichiarò al Corriere della Sera in un’intervista del 2015: “Sono stato innamorato solo una volta, a sedici anni. Lei mi faceva tremare le gambe. Fu bello, perché finì lì. Un altro anno di quei turbamenti mi avrebbero ucciso”, parlando del suo unico vero amore. Per lui il nobile sentimento era capacità di far sentire libero il partner: “Due che stanno insieme devono avere la capacità di darsi autonomia a vicenda. E poi a me piace dormire da solo”.

Battiato: “Non ho mai praticato la castità”

Il maestro siciliano ha anche affrontato il tema della castità affermando: “Non ho mai praticato la castità. Questo è stato il mio problema. Io ho una necessità di libertà, non potrei mai litigare per un dentifricio spostato”. Il cantante, parlando del suo passato dichiarò: “Quando ero molto giovane e suonavo con il mio complesso, ero sempre circondato dalle donne: una volta ce n’era una sulla quale avevo puntato e una sera venne a casa mia. Ai tempi avevo pochi soldi, così uscii e comprai tre yogurt, poi andai a farmi la doccia: quando tornai fuori, scoprii che li aveva mangiati tutti e tre. Ma come, le dissi, neanche uno me ne hai lasciato? Ecco, diciamo che anime gemelle non ne ho avute. Ma amiche degne di questo nome, sì, e ogni tanto ce n’è qualcuna che viene a stare qui con me per cinque, dieci giorni. In camere completamente separate, però, per forza”. Nel corso degli oltre suoi cinquant’anni di carriera, Battiato non ha mai ufficializzato alcun legame né ha avuto figli.

Il cantautore viveva insieme ad un affezionato staff : “Ho una certa servitù che mi aiuta, nella dependance vive una famiglia marocchina molto discreta. E poi ho la cuoca, che cucina in modo divino”, ma non assieme ad un partner, dal momento che più volte Battiato ha sottolineato una certa repulsione alle relazioni troppo lunghe.

Battiato è stato sposato con Alice?

Cercando online circa lo stato civile dell’indimenticato Maestro, è possibile trovare come suggerimento la keyword che vorrebbe Battiato legato ad Alice, nome d’arte di Carla Bissi, cantautrice forlivese.

In realtà i due sono stati molto vicini ma solamente da un punto di vista artistico: dopo essersi incontrati nel 1980 attraverso il comune produttore Angelo Carrara, sarà anche grazie a Battiato se uscirà il suo primo grande successo – ‘Il vento caldo dell’estate’, con cui parteciperà al Festivalbar nel 1980.

In seguito, sempre con Battiato come autore (assieme a Giusto Pio), vincerà Sanremo con ‘Per Elisa’.

Corre l’anno 1981. Da lì in poi il rapporto continuerà, fortissimo, per decenni.

E la stessa Alice racconterà, in poche parole rilasciate lo scorso settembre a ‘La Repubblica’:

“Non amo molto parlare di Franco e del nostro rapporto, perché per me è troppo vivo tutto. Il legame con Franco è stato forte, lo è e lo sarà sempre”.

(Il paragrafo dedicato al rapporto con Alice è stato editato da R.D.V.)


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui