Gio. Ott 6th, 2022

In seguito alla diretta del Grande Fratello Vip 6 di ieri sera, lunedì 24 gennaio 2022, Alex Belli ha preso delle decisioni importanti dopo aver tirato le somme. Quanto successo nello studio del programma targato Mediaset non è stato gradito dall’attore. Il faccia a faccia molto duro tra il 38enne ed il conduttore Alfonso Signorini è pesato all’emiliano. Il padrone di casa ha dichiarato durante la puntata: Alex sarai un imbonitore ma io non sono un imbecille. Se mi dici che non ne vuoi parlare per privacy lo capisco, se mi dici che non è successo nulla allora non ci sto”.

Alfonso Signorini ha tolto Alex dallo studio

“Quello che abbiamo capito che sotto le coperte è accaduto qualcosa, per rispetto non ne parliamo. Delia non ha avuto stile ma ha detto la verità”, ha dichiarato Alfonso Signorini all’attore che era rimasto in silenzio per tutto il tempo fino a quando, successivamente, il conduttore del reality show, ho lo aveva tolto dallo studio: “Mi rivolgo ai miei autori, me lo accompagnate fuori. Non si può lavorare così, ha scelto la linea del silenzio e poi non fa altro che interferire con il mio lavoro. Mi rifiuto di lavorare così vai a fare l’imbonitore da un’altra parte”.

Qualche ora dopo è giunta la risposta dell’ex gieffino sul suo account ufficiale Twitter: “GAME OVER – ha scritto in un tweet che ha anche postato anche tra le sue stories di Instagram. “Ritorno nella mia FACTORY creativa, dove vivo con anime dove non abbiamo bisogno di etichettare, scatolare e definirci… In quel magico mondo, per il quale abbiamo tanto lottato che si chiama LIBERTÀ di espressione di VITA. Non è più il mio GAME!”.

L’attore emiliano, successivamente ha pubblicato su Instagram, attraverso una storia uno scatto durante il decollo dell’aereo su cui è salito scrivendo: ““Bye Bye Italia”, taggando Alessandro Filippi, Hairstylist e Makeup Artist con cui lavora. Filippi, attualmente,  si trova in Egitto, a Sharm el-Sheikh.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui