Dom. Mag 22nd, 2022
i segreti di wind river

Questa sera, su Rai 4, alle ore 21:20, andrà in onda I segreti di Wind River, film thriller uscito nel 2017. La pellicola, scritta e diretta da Taylor Sheridan, rappresenta il terzo capitolo di una trilogia di sceneggiature scritte dal regista, dopo Sicario e Hell or High Water.

Nel cast del film compare Jeremy Renner, nei panni del protagonista Cory Lambert, assieme a Elizabeth Olsen (Jane Banner) e Graham Greene, che interpreta il personaggio di Ben Shoyo.

Cory Lambert, agente dello United States Fish and Wildlife Service (FWS) – una agenzia del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti che si occupa della gestione e conservazione della fauna selvatica, della pesca e degli habitat naturali – ed esperto cacciatore di “animali predatori” nella riserva indiana di Wind River, nel Wyoming, scopre nella neve il corpo senza vita di una giovane ragazza nativa americana, Natalie Hanson. 

La 18enne viene ritrovata senza scarpe e sprovvista dell’adeguato abbigliamento. Inoltre, la vittima presenta macchie di sangue sull’inguine. Il caso verrà seguito dall’agente dell’FBI Jane Banner. I sospetti di Cory Lambert vengono confermati dall’autopsia: la giovane è stata stuprata ed è poi morta per un’emorragia polmonare provocata dal freddo. Lambert e Banner ritengono però che si tratti di omicidio e collaborano per trovare il colpevole.

I segreti di Wind River non si basa su una storia vera, dato che la trama è frutto dell’immaginazione del regista Taylor Sheridan. Tuttavia, il regista ha introdotto nella sua opera quanto accaduto a molte donne indigene scomparse e uccise in Canada e negli Stati Uniti d’America.

Un rapporto della Royal Canadian Mounted Police (RCMP), che prende il nome di “Donne aborigene scomparse e assassinate: una panoramica operativa nazionale“, ha rilevato che oltre 1.000 donne indigene sono state uccise in Canada nell’arco di 30 anni.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di roberto