Sab. Nov 12th, 2022

Nella casa del Grande Fratello Vip 6, Soleil Sorge ha deciso di svelare un trauma che ha subito nel passato: “Ebbi un gravissimo incidente e il ragazzo alla guida dopo si suicidò”. Queste le parole del racconto  dell’italo-americana all’interno del loft di Cinecittà. Un dramma simile è difficile da superare e nonostante sia passato molto tempo, evidentemente, riaffiora in momenti di sconforto della gieffina. La fashion blogger è, a tutti gli effetti, una delle protagoniste indiscusse di questa edizione del reality show e, nei giorni passati, ha avuto un crollo emotivo a causa di Alex Belli e Delia Duran.

La rivelazione di Soleil

Soleil Sorge, mentre dialogava con Antonio Medugno, ha raccontato l’evento traumatico.  In seguito a un incidente in cui è rimasta coinvolta ha subito la perdita di un amico caro. Un dolore indescrivibile in quanto questa persona, che era alla guida dell’auto, si è tolta la vita. Il triste episodio risale a una decina di anni fa. Soleil ha narrato l’accaduto affermando: “Abbiamo tutti perso coscienza, io mi riprendo un attimo e vedo la gente che arriva da fuori e la macchina che sta fumando perché stava prendendo fuoco. Io avevo la spalla che era uscita di fuori ma sono riuscita ad aprire lo sportello con un amico e tirare fuori gli altri perché l’ambulanza non era ancora arrivata”.

Fortunatamente per lei, l’italo-americana è rimasta quasi del tutto illesa, mentre gli amici che erano con lei hanno riportato ferite numerose. Soleil ha proseguito dicendo:  “Il ragazzo che guidava è andato in blackout, ha avuto di tutto. Quello accanto gli si è spostata la colonna vertebrale di millimetri, aveva il polmone bucato. L’altro stessa cosa, il braccio fratturato in dieci punti. Il mio amico che stava sopra, sdraiato, ha avuto la gamba totalmente andata, a pezzettini. Lui non si poteva permettere di studiare e andava avanti con una borsa di studio perché faceva il kicker nella squadra di football, che è quello che dà il calcio alla palla all’angolo all’inizio, quindi ha perso la possibilità di fare l’atleta e di andare all’università».

Il suicido dell’amico di Soleil

Il racconto della gieffina è andato avanti: “Tutti ricoverati. Io avevo i polmoni lividi, la clavicola spezzata ma sono stata la meno lesionata di tutti perché avevo la cintura addosso per fortuna”. Al triste episodio si è aggiunto il dramma: “Passa un po’ di tempo tra assicurazioni, danni, la penale legale perché stava guidando la macchina dell’altro perché gli avevano tolto la patente. Questo mio amico che guidava, dopo sei mesi, non ha più retto i sensi di colpa e si è tolto la vita”.

 

 


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram


Di C.F.