Dom. Mag 22nd, 2022
vostro onore accorsi

Partirà questa sera, su Rai 1, la serie Vostro Onore, adattamento italiano della serie israeliana Kvodo. Nonostante ciò, la versione italiana si distacca molto sia dall’originale israeliano che dal format statunitense (per questo non si parla di remake).

Il protagonista è Stefano Accorsi, che torna in tv per indossare i panni del giudice Vittorio Pagano. Assieme ad Accorsi, recitano in Vostro Onore anche il giovane Matteo Oscar Giuggoli, che interpreta il figlio del giudice Pagano, Matteo, e Remo Girone, che invece impersona il Presidente del tribunale di Milano.

Sempre nel cast figurano Camilla Semino Favro – che interpreta la giovane avvocatessa Ludovica Renda – Barbara Ronchi e Francesco Collella.

Nella versione italiana di Vostro Onore – che non si ispira ad una storia vera – ci si sofferma maggiormente sulla famiglia e sulle relazioni attorno ad essa. Il giudice milanese Vittorio Pagano, noto per la sua integrità che lo porta ad essere rispettato e stimato, risulta in corsa per la carica di Presidente del Tribunale di Milano. Tuttavia, il giudice deve fare i conti con il dramma della recente scomparsa di sua moglie, che ha reso ancora più difficile il rapporto con suo figlio Matteo.

Quando Matteo investe il giovane esponente della famiglia criminale dei Silva, il giudice Vittorio Pagano non ha scelta: deve infrangere la legge per impedire al clan di scoprire chi c’è dietro l’incidente e salvare la vita a suo figlio.

Come accennato, la serie israeliana è stata ripresa anche negli USA con l’adattamento intitolato Your Honor – con protagonista Bryan Cranston (Breaking Bad) – che ha ottenuto molto successo.

Per quanto riguarda invece l’adattamento italiano, le puntate sono in tutto otto, due per volta ogni sera per quattro settimane: il prossimo 21 marzo è previsto il finale di stagione. Vostro Onore è stato girato principalmente a Milano e Roma.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di roberto