Lun. Set 26th, 2022

Classe 1975, Antonio Cannavacciuolo è un’icona della cucina italiana.

Grazie alle svariate stelle Michelin ottenute (la prima gunge nel 2003 e nel 2006 per Villa Crespi, che gestisce dal 1999) ma soprattutto grazie all’essere diventato un personaggio televisivo.

E’ il 2013 quando esordisce da protagonista in Cucine da incubo, diventando così il Gordon Ramsay italiano. Da allora sette edizioni e un successo crescente, che lo ha portato a sbarcare anche su altri programmi culinari: dal 2015 è giudice di MasterChef Italia (con tutti gli spinoff annessi), dal 2019 è giudice di Antonino Chef Academy (Antonino, inutile dirlo, è proprio lui – e l’obiettivo del programma è aggiudicarsi un posto nella cucina della succitata Villa Crespi) e dal 2020 di Family Food Fight.

In mezzo, altre apparizioni e altre esperienze televisive che lo hanno reso un personaggio nazional-popolare.

Ma dietro il successo di Antonio Cannavacciuolo c’è la moglie, Cinzia Primatesta, che ha avuto un ruolo importantissimo nel succeso (anche televisivo) del marito.

Ma lo vedremo fra poco.

Chi è Cinzia Primatesta, moglie di Antonio Cannavacciuolo?

Nata nel 1976, è piemontese doc (a differenza di Cannavacciuolo, con il suo tipico accento campano).

Figlia dei proprietari di un famoso ristorante sul Lago d’Orta (lago di origine glaciale situato in Piemonte), proprio nel ristorante dei suoi ha conosciuto Antonino: è il 1995 quando l’allora giovanissimo chef (ha 20 anni) viene assunto per tre mesi nel ristorante dei futuri suoceri.

Colpo di fulmine e nel 1997 sono fidanzati. Nel 1999 acquistano – grazie all’aiuto della famiglia di lei – Villa Crespi e il resto è la già citata storia.

Nel 1999 i due si sposano e negli anni a venire giungeranno le stelle Michelin e la prole: nel 2007 la primogenita Elisa e nel 2012 l’erede maschio, Andrea.

Socia dei locali di Cannavacciuolo, Cinzia Primatesta (che ama la sua privacy e non ha social) gestisce una catena di hotel di lusso.

Dicevamo che è merito suo se tutti noi conosciamo Antonino Cannavacciuolo: è stata infatti lei a convincere il marito che sarebbe stata una buona idea sbarcare in tv. L’intuito femminile non si smentisce mai, considerando il grande successo riscosso dallo chef nato a Vico Equense.

Ulteriore curiosità: Cinzia è vegetariana e per questa ragione in casa Cannavacciuolo viene esentato dal cucinare. A seguire la scelta alimentare della madre, il figlio minore Andrea, mentre Elisa apprezza la cucina del padre.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui