Lun. Mag 16th, 2022

Il giovanissimo e virtuoso attore Salvatore Tortora proveniente dall’Agenzia PM5 Talent di Peppe Mastrocinque, ha interpretato Gennarino Carracci, figlio di Lila (Gaia Girace) nel recente episodio dell’Amica Geniale 3- Store di chi fugge e di chi resta”. Un momento magico iniziato con la partecipazione nella fiction “Un posto al sole” e con la collaborazione prossima nella serie “Project Icon” del regista Roland Joffè. Abbiamo ascoltato le sue emozioni e le sue parole in questa speciale intervista.

D: Salvatore raccontaci che momenti hai vissuto durante le riprese dell’Amica Geniale 3?

R: Tutto quello che ho vissuto sul set di questa serie è qualcosa di veramente magico e importante che porterò sempre nel mio cuore. É stata un’esperienza che non dimenticherò facilmente, non solo come attore, ma come persona, perché ho avuto la fortuna di conoscere delle persone straordinarie. Gli attori, il regista, la costumista, tutti loro mi hanno fatto sentire a mio agio, coccolato e amato allo stesso tempo.

D: Un episodio sul set o un aneddoto che ricordi con particolare emozione?

R: Ricordo tutto minuto per minuto. Non c’è un episodio in particolare che mi ha emozionato, poiché tutto per me è stato come vivere un sogno.

D: Sei giovanissimo, cosa rappresenta per te, sotto il punto di vista artistico?

R: Questa esperienza mi ha dato tanto ed ha contribuito ad arricchire ancora di più la mia passione e il mio interesse verso il mondo del cinema. Precedentemente al ruolo di Gennarino, ho interpretato quello di un bullo nella soap Un Posto al Sole e ancora prima, sono stato scelto dal regista inglese Roland Joffé per il ruolo di Festus, un bambino povero che fa parte di una baby gang, nella serie in uscita ad aprire negli Stati Uniti, dal titolo “Project icon”. Ogni esperienza per me, piccola o grande è fondamentale per realizzare il mio sogno, ovvero di diventare un attore bravo ed affermato.

D: Un besteller mondiale come l’Amica Geniale, con milioni di copie vendute. Qual è secondo te il segreto di questa meravigliosa saga?

R: Il segreto credo vada attribuito non solo alla storia, ma anche al regista, alla scelta del cast. Tutto è stato scelto in maniera accurata. Da napoletano sono orgoglioso del successo della serie e ovviamente di averne fatto parte.

D: Dopo questo lavoro cinematografico hai già qualche prossimo appuntamento in programma?

R: Come dicevo prima ad aprile uscirà la serie “Project icon”, ma solo negli Stati Uniti, speriamo possa essere distribuita anche in Europa. Nel frattempo continuerò a studiare recitazione con il mio maestro e coach Peppe Mastrocinque, in attesa che arrivino altri provini ed altre possibilità belle.

Sergio Cimmino


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui