Dom. Mag 22nd, 2022
ontreon shannon

I fan di Vite al Limite, il programma di Real Time seguitissimo anche dai telespettatori italiani, sperano sempre che i protagonisti delle varie puntate possano vincere la sfida con sé stessi e riprendere in mano le proprie vite. Come noto, infatti, Vite al Limite racconta le vicende i persone con obesità patologica che si rivolgono al dottor Nowzaradan per cercare di dimagrire e avere la possibilità di sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Di recente i telespettatori dello show hanno potuto seguire il percorso di Ontreon Shannon, un 36enne texano con obesità patologica e numerosi problemi di salute, tra cui insufficienza cardiaca congestizia e diabete avanzato. Alcuni medici gli avevano dato un’aspettativa di vita di qualche anno al massimo: il 36enne prende 13 farmaci diversi per il suo cuore.

L’obesità di Ontreon è stata causata da forti fattori di stress, ma nella puntata il 36enne si è mostrato molto determinato nel voler perdere peso. Pur con qualche diffidenza, il dottor Nowzaradan ha voluto comunque assegnargli un piano, caratterizzato soprattutto da esercizi fisici e abitudini alimentari più corrette.

I primi giorni per il 36enne sono stati durissimi, ma Ontreon è riuscito a trovare conforto nella sua fede, nell’amore e nel sostegno di coloro che gli sono più vicini. Tuttavia, alla fine dell’episodio arriva la doccia fredda per il protagonista: invece di perdere 36 chili, come gli aveva chiesto il dottor Now, ne ha addirittura messi altri sette. A quel punto, l’esperto non ha potuto fare altro che dire a Ontreon che tutto dipendeva da lui.

Il 36enne non è uno che si arrende senza combattere, e sembra che la sua convinzione sia cresciuta con il passare del tempo. Pur non aggiornando sul suo peso attuale, Ontreon fa sapere che sta diventando giorno dopo giorno sempre “più sano”.

Attualmente risiede a McKinney, in Texas, è ancora sposato e pensa in positivo, guardando con fiducia al futuro. Ce la farà?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di roberto