Lun. Set 26th, 2022
gabriele marchetti

Doveva essere solo un gioco di Ciao Darwin, ma per Gabriele Marchetti si è trasformato in uno stravolgimento totale della propria esistenza. Era il 17 aprile del 2019, quando il concorrente del noto programma Mediaset condotto da Paolo Bonolis scivolò su uno dei rulli durante il gioco del Genodrome e precipitò al suolo, battendo violentemente la testa.

Marchetti, mentre saltava da un cilindro all’altro, ha perso l’equilibrio ed è caduto nella vasca che si trovava proprio sotto i rulli, dove però era contenuta poca acqua: poco più di un metro, come accertato dalle indagini. Una quantità insufficiente ad evitare l’impatto: il concorrente riportò un grave trauma cranico con contraccolpo del rachide cervicale: da allora è tetraplegico, con paralisi totale degli arti superiori e inferiori.

La Procura di Roma ha disposto il rinvio a giudizio per quattro imputati: il processo prenderà il via il prossimo 20 aprile. Si tratta di Sandro Costa e Massimo Porta, di Rti spa, Massimiliano Martinelli, della Maxima (la società che produce l’attrezzatura, ndr), e Giuliana Giovannotti, della Sdl 2005, incaricata della selezione, formazione e informazione dei concorrenti.

A tutti e quattro gli imputati la Procura contesta ‘imprudenza, imperizia e negligenza’. Costa non avrebbe adottato le necessarie misure di prevenzione e avrebbe anche mancato di effettuare una corretta valutazione dei rischi; Martinelli non avrebbe tenuto conto delle conseguenze di incidenti e perdite di equilibrio nella realizzazione del macchinario; Giovannotti, invece, non avrebbe fornito alla vittima le informazioni riguardanti i rischi. Per tutti loro l’accusa è di lesioni corpose gravissime. 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui





Di roberto