Mer. Lug 6th, 2022

Al giorno d’oggi, per poter ammirare l’ultimo film della saga relativa a uno dei supereroi più famosi, viene in grande aiuto la tecnologia. Online, oltre a tante altre forme di intrattenimento come i migliori siti slot per vincere soldi veri, c’è la possibilità di trovare diverse piattaforme che offrono la possibilità di guardare tutti questi contenuti in maniera estremamente pratica e comoda.

A proposito di “The Batman”, non molto tempo fa Robert Pattinson, ovvero il grande protagonista dell’ultimo film uscito nelle sale di tutto il mondo, ha messo in evidenza come la scena che apre la pellicola sia particolarmente stridente. Una definizione che non ha fatto altro che alimentare in maniera imponente la curiosità di tutti coloro che non hanno ancora avuto l’occasione di ammirare il film.

Sono in tanti a mettere in evidenza come la prima scena di un film sia fondamentale, perché è quello il momento in cui si deve riuscire a catturare l’attenzione del pubblico. Per un lungometraggio, ad esempio, vigono delle regole non scritte per cui l’audience va conquistata nei primi dieci minuti di visione. Alcuni registi provano a puntare su una scena iniziale decisamente d’effetto e potente, in modo tale da provare da un lato sconvolgere il pubblico e, dall’altro, anche sorprenderlo e cercare di coinvolgerlo. I film di supereroi, ad esempio, prendono sempre il via con delle scene d’apertura decisamente leggendarie: proviamo a vedere gli inizi più intensi e toccanti di questa particolare categoria di pellicole.

La scena d’apertura di Logan

Il film, lanciato nelle sale nel 2017 si può considerare come l’ultimo tratto del percorso di Wolverine al cinema. Esattamente come è avvenuto per X-Men 2, anche in questa pellicola che parla di supereroi c’è una scena di apertura decisamente potente e intensa.

Nella prima scena, infatti, si può notare un Wolverine notevolmente invecchiato e decisamente stanco che viene svegliato di soprassalto mentre si riposa nel retro della sua vettura, aggredito da due uomini incappucciati. Da quel momento inizia una vera e propria lotta senza esclusione di colpi, a cui Wolverine metterà la parola fine usando i suoi caratteristici artigli. Un inizio quanto mai violento, ma anche estremamente impattante, in modo particolare dal punto di vista emotivo.

X-Men 2

La scena di apertura del primo capitolo della saga, in effetti, è piuttosto lenta, ci sono diversi silenzi e un senso diffuso di inquietudine. Il secondo capitolo, invece, inizia in modo completamente differenti. Infatti, nell’esatto momento in cui scompaiono i titoli di testa, gli spettatori si trovano ad affrontare una serie di scene d’azione come se fossero racchiuse in un vortice.

Infatti, la scena d’apertura di X-Men 2 riporta il mutante Nightcrawler che decide di aggredire le guardie presso la Casa Bianca, avendo in mente un solo fine, ovvero quello di uccidere il Presidente degli Usa. Il percorso del mutante verso il raggiungimento del suo obiettivo primario si interrompe poco prima che venga sferrato il colpo mortale, ma è inevitabile che il messaggio di pericolo sia arrivato anche a casa in modo piuttosto evidente.

Il cavaliere oscuro

In seguito a Batman Begins, ecco che la pellicola “Il cavaliere oscuro” non fa altro che lanciare il supereroe nel mondo reale. La scena di apertura lo dimostra alla perfezione, visto che riporta un gruppo di rapinatori che indossano una maschera da clown che, dopo aver portato a termine un grosso colpo in banca, cominciano ad uccidersi a vicenda. L’unico che riesce a sopravvivere è Joker.

Una scena d’apertura molto violenta e anche decisamente impattante sullo spettatore, che però permette di capire fin dal primo momento i tratti caratteriali dell’antagonista di Batman. La versione di Joker creata da Heath Ledger toglie quel velo comico del passato, per dipingere questo personaggio come un vero e proprio genio del male.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui