Ven. Nov 11th, 2022

Francesco De Leo ha accusato Calcutta di aggressione e minacce: l’episodio sarebbe accaduto al MiAmi Festival a Milano

Francesco De Leo, cantautore e fondatore del gruppo L’Officina della Camomilla ha denunciato su Instagram un episodio di violenza includendo il collega Calcutta. Stando alle parole del cantante, Edoardo D’Erme, in arte Calcutta lo avrebbe aggredito tirandogli un pugno in faccia e poi avrebbe minacciato una sua amica. L’accaduto sarebbe avvenuto ieri notte dietro le quinte del MiAmi Festival di Milano, al termine della serata.

“È giusto che voi sappiate quello che è accaduto. È una persona violenta, ha minacciato di picchiare anche una mia amica” ha esordito così De Leo su Instagram, raccontando l’episodio violento accaduto con Calcutta. “A farmi arrabbiare non è il pugno in faccia che ho ricevuto io… ma che una persona adulta e benestante abbia minacciato di mettere le mani addosso a una donna… una mia amica che cercando di farlo rinsavire dal suo raptus, invece che tranquillizzarsi abbia addirittura minacciato di pestarla” ha poi aggiunto il cantante, sperando che  venga fatta giustizia.  “Fatevi voi un’idea reale su che persona sia veramente questo triste individuo” ha infine chiosato il cantautore De Leo, accusando il collega di aggressione fisica e verbale.

Stando alle dichiarazioni del cantautore, l’aggressione sarebbe accaduta in presenza di alcuni testimoni presenti. Non sono ancora ben noti i motivi che avrebbero scatenato Calcutta ad una presunta reazione violenta nei confronti di De Leo, cui cui aveva avuto una collaborazione in passato. Al momento D’Erme non ha ancora replicato sui all’accusa del collega.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram