Mer. Lug 6th, 2022

Arriva l’estate (sebbene da qualche parte sembra già essere arrivata a inizio mese, con temperature ben sopra la media) e con l’estate si impenna il consumo dei gelati.

Qualora non fossero già le temperature a portarci a consumarne di più, anche le pubblicità ci ricordano che è il momento di consumarli: che estate sarebbe senza gelati?

E così come ogni anno arriva la pubblicità del Cornetto Algida, che sempre opta per una canzone di sottofondo che possa ben rimanere impressa (spesso si tratta di una canzone destinata a diventare un tormento estivo – si pensi a ‘Vorrei ma non posto’).

Per quale canzone hanno optato i creativi dell’Algida per la pubblicità del cornetto per l’esate 2022?

Hanno optato per una canzone di Sangiovanni, ‘Scossa’.

Canzone uscita come singolo ad inizio maggio, è stata usata per la colonna sonare della stagione finale di ‘Summertime’, serie originale italiana Netflix prodotta da Cattleya liberamente ispirata a ‘Tre metri sopra il cielo’ di Federico Moccia.

Non si tratta in effetti della prima volta che la voce di Sangiovanni viene usata per un advertise: La7 ha infatti usato per uno dei suoi spot ‘Farfalle’, canzone presentata a Sanremeo dall’ex di Amici.

Tornando a ‘Scossa’, vi proponiamo di seguito il testo completo della traccia:

Prenderò la scossa se mi tocchi il futuro
E lo fai i mille pezzi perché
Non prendiamo la rincorsa
Per buttarci negli occhi e poi
E non pensarci mai
E non pensarci mai

Brividi se mi tocchi il futuro
La schiena mi trema
Mi sai fare tuo
Mi tuffo nel buio
Non mi prende nessuno
Non so se valga la pena
Eh-eh-eh, mh-mh

Vedi tu se mi dai un bacio e la saliva sa di blu
E nel tuo mare mi ci perdo
Mi fai vivere un sogno
E resto sempre sveglio
Per non uscirne pazzo

Prenderò la scossa se mi tocchi il futuro
E lo fai i mille pezzi perché
Non prendiamo la rincorsa
Per buttarci negli occhi e poi
E non pensarci mai

E non pensarci mai più a quello che distruggo
E comprarci due monolocali
Uno per la notte e uno per il giorno
Ma se passi domani, perché non rimani
E no, non te ne vai più

Naturale come l’acqua
Che faccio e viceversa, muovi l’altra gamba
Paralleli come questa linea retta
E con una matita bianca
Non lascio traccia

Perché disegno male
Non come te
Che sai prosciugare un mare
Di lacrime

Se fuori è carnevale mi dici: “Non mi piace
La gente con le maschere”

Prenderò la scossa se mi tocchi il futuro
E lo fai i mille pezzi perché
Non prendiamo la rincorsa
Per buttarci negli occhi e poi
E non pensarci mai

E non pensarci mai più a quello che distruggo
E comprarci due monolocali
Uno per la notte e uno per il giorno
Ma se passi domani, perché non rimani
E no, non te ne vai più

Io con gli occhi stanchi
Tu che cosa guardi?
Blu, il mare mosso
Dove andremo insieme un giorno

Poi se gira la ruota
Poi cambia la meta
Da un secondo all’altro della nostra vita, eh-eh
Questa strada vuota ha una luce sola
E non c’è via d’uscita

Prenderò la scossa se mi tocchi il futuro
E lo fai i mille pezzi perché
Non prendiamo la rincorsa
Per buttarci negli occhi e poi
E non pensarci mai

E non pensarci mai più a quello che distruggo
E comprarci due monolocali
Uno per la notte e uno per il giorno
Ma se passi domani, perché non rimani
E no, non te ne vai più


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news?
Seguici anche su Instagram cliccando qui, su Facebook cliccando qui e su Google News cliccando qui