Sab. Mar 18th, 2023

Andrea Concas è imprenditore e fondatore e CEO della startup Art Backers e Art Rights. Piattaforma per la gestione e certificazione delle opere d’arte con tecnologia blockchain. E’ gallerista, fondatore di The AB Gallery, con base a Cagliari, gallerie che propongono una accurata selezione di opere d’arte di artisti e fotografi contemporanei. Andrea è scrittore e divulgatore: ha realizzato il primo libro ChatBOT interattivo, edito da Mondadori Electa. Ma anche ideatore del NTF Magazine , primo mensile sotto forma di Ntf, dedicata alla crypto-art.

D: Come si è avvicinato al mondo dell’arte ?

R: Io ho avuto la fortuna di nascere nel mondo dell’arte. Mio padre era direttore museale e sin da piccolo vivevo quella che era l’attività lavorativa del museo. Da quella che era una fortuna, poi nel tempo ho avuto modo di approfondire e appassionarmi trasformandolo in un lavoro.

D: Attualmente un fruitore d’arte è più interessato a opere moderne o del passato?

R: Dipende, da un lato c’è il turismo canonico, fatto di andare al museo e usufruire quotidianamente dell’arte. Pensiamo al patrimonio artistico italiano, per il cittadino o il visitatore è normale uscire di casa e guardare una bellezza architettonica, una chiesa o un sito museale. Come arte intesa a scopo personale invece ci sono i collezionisti, anche di arte moderna. Sono due cose differenti un conto è il collezionism, un altro è vivere il patrimonio artistico e culturale.

D: Qual è lo stato di salute del mercato digitale riguardante il mondo dell’arte?

R: Dopo la pandemia c’è stato un gran utilizzo del digitale sotto vari settori e punti di vista. In questi ultimi anni c’è stata un accelerazione nella fruizione dei mezzi. Aggiungendo poi a tutto anche l’aiuto del mondo pubblicitario e di campagne digitali. Oggi le tecnologie fanno parte della nostra quotidianità . Pensiamo al lavoro a distanza, al mondo dei socia e a nuove piattaforme ad esempio come Be Real. Passiamo ore con il telefonino tra le mani, la risposta può essere racchiusa lì.

D: I suoi progetti per il 2023?

R: Abbiamo diversi progetti, alcuni dei quali legati all’editoria come Ntf Magazine, oppure sulla nascita della crypto-art. Lavoreremo sempre per l’autenticità e la certificazione delle opere d’arte utilizzando queste nuove tecnologie.

Sergio Cimmino


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram