Gio. Nov 2nd, 2023

L’intervista di Heather Parisi a Belve ha scatenato non poche polemiche. Oltre a quelle su Lorella Cuccarini e il pignoramento effettuato a nome del manager Lucio Presta, c’è quella nata con la figlia dell’artista Jaqueline Luna. Alla domanda della Fagnani se fosse contenta di essere la suocera di Ultimo, la Parisi ha glissato dicendo: “Chi? Non so di cosa parli”. Questa risposta non è piaciuta alla figlia della donna che tramite una storia Instagram ha fatto sapere che sono 10 anni che non vede la madre e che si è sentita mancare di rispetto:

“Rispetterò per sempre mia madre, nonostante la sua assenza nella mia vita. Ieri sera mi sono sentita mancata di rispetto io, e mi trovo costretta ad ammettere una triste realtà, che personalmente avrei preferito non condividere.
Non vedo mia madre da 10 anni.
Dunque mi dissocio da qualunque cosa sia stata detta. Lei non sa nulla della mia vita se non via social come voi. Vi chiedo di rispettare la mia privacy, soprattutto riguardo un argomento così delicato.
lo sono solo Jacqueline Luna, e vorrei un giorno si parlasse di me per quello che avrò creato io. Per la Jac che lavorerà nel mondo del cinema e per giveme.brand”.

Ora, le indiscrezioni che sono girate negli anni dicevano che non ci fosse un bel rapporto tra la showgirl e la figlia, ma sinceramente non pensavo fino a questo punto. Non pensavo che addirittura avessero interrotto i loro rapporti da 10 anni. Ma non è finita qua perché la Parisi ci tiene a precisare che vuole proteggere la sua privacy e ha fatto un post in cui non ha avuto proprio belle parole per la figlia:

“Per prendere tempo e cercare di aggirare una domanda alla quale non volevo rispondere, quando mi è stato chiesto: “è contenta di essere la suocera di Ultimo” ho risposto: “Di chi? Non so di cosa parli”.
Apriti cielo. Orde di fans indemoniati mi trollano ovunque per aver mancato di rispetto al loro idolo.
Non solo per aver messo in dubbio la sua fama, ma per aver voluto ignorare la storia con mia figlia. So benissimo chi è Ultimo e non mi permetterei mai di snobbarlo. So anche che frequenta mia figlia. Il punto è un altro.
Per tutta la mia vita non ho mai risposto a una domanda di gossip sulla mia privacy. Mai. Perchè dovrei farlo su quella di mia figlia?
La mia risposta evasiva non era niente altro che questo. E chiunque non sia in malafede o non abbia altri intenti se non quelli di trovare qualsiasi pretesto per ferirmi, lo sa benissimo. E aggiungo.
lo credo con tutta me stessa che gli affari che riguardano la famiglia e gli affetti famigliari debbano rimanere all’interno della famiglia.
Credo che la curiosità morbosa della gente e dei giornali su questi argomenti, sia puro sciacallaggio.
Mia figlia Jacqueline la pensa diversamente e utilizza i social per suscitare empatia e accalappiare qualche like in più.
Lo fa ben sapendo che incasserò ogni suo colpo senza mai reagire, e non già perché non abbia le mie ragioni da spiegare, ma perchè questo è quello che fa una madre: perdona e aspetta paziente.
Purtroppo, l’empatia di tutti coloro che si abbeverano ai pozzi delle disgrazie altrui, siano essi giovani, madri, la stampa, i fans di qualche mia collega o il bestiario vario e avariato di avvoltoi che campano sul dolore altrui, non è mossa da sincera vicinanza, ma è mossa solo dalla volontà di ferire me.
Auguro con tutto il cuore a Jacqueline di trovare altre strade al di fuori del mio nome per far parlare di sé.
Il talento per farlo, ce l’ha.
A tutti coloro che speculano sul dolore e sulle altrui miserie umane dico, abbiate il coraggio di guardarvi dentro e chiedervi senza mentire se riuscite ad accettare le vostre di miserie”.

Ora nessuno sa cosa sia successo tra loro, quindi nessuno può giudicare o dare colpe a una o all’altra, però posso dare un parere su questo scambi social. Io per lavoro seguo tutti i personaggi noti sui social, e quindi anche Jaqueline Luna e sinceramente non ha mai usato il nome della madre per farsi pubblicità. Non ha mai fatto storie o post per attaccarla.

Penso che questa sia la seconda volta che accenna qualcosa, ma è sempre stata molto rispettosa, quindi non capisco le parole della Parisi. Tra l’altro hai già un rapporto difficile con tua figlia e dici che usa la vostra diatriba per fare like, beh non mi pare molto conciliante. Poi per carità, può avere tutte le ragioni del mondo ma faccio davvero fatica a comprendere come possano dei genitori a non vedere per 10 anni i figli. Per me è una cosa contro natura. Però ci sta anche che siamo tutti diversi e che come ci insegna anche C’è posta per te, è più frequente di quanto sembri… Purtroppo.

Per oggi è tutto, baci velenosi a tutti


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram