Gio. Nov 2nd, 2023

Il film “211 – Rapina in corso” è un film d’azione del 2018 diretto da York Alec Shackleton, e realizzato con la sceneggiatura di John Rebus. Scopriamo qualcosa in più su trama e sulle dicerie circa l’ispirazione da una storia vera.

La trama del film 211 – Rapina in corso

Il film 211 – Rapina in corso narra la storia di un agente di polizia che cerca di fermare una rapina in banca che sta avvenendo nella sua città.  Il protagonista del film è il poliziotto Mike Chandler, interpretato da Nicolas Cage, che si trova coinvolto in una situazione di emergenza quando un gruppo di criminali armati assalta una banca nella sua città. Chandler deve cercare di proteggere i civili e sconfiggere i rapinatori in una serie di pericolosi scontri a fuoco.

Tratta da una storia vera?

In realtà, il film “211 – Rapina in corso” non si basa su un evento specifico o reale, ma si ispira a una serie di rapine in banca avvenuta negli Stati Uniti nel corso degli anni.

Il termine “211” è infatti il codice della polizia degli Stati Uniti per indicare una rapina in corso, e il film cerca di rappresentare realisticamente la situazione ad alta tensione che si verifica quando una rapina in banca viene segnalata alle forze dell’ordine. Pertanto, sebbene il film sia stato influenzato da eventi reali, la trama e i personaggi sono in gran parte di finzione e creati per il film.

Il cast

Il cast del film “211 – Rapina in corso” include oltre al già citato Nicolas Cage nel ruolo di Mike Chandler, Cory Hardrict nel ruolo di tre Williams. E poi ancora Michael Rainey Jr. nel ruolo di Kenny, Ori Pfeffer nel ruolo di Levi, Weston Cage Coppola nel ruolo di Steve MacAvoy, uno dei rapinatori della banca.

Curiosità sul film 211 – Rapina in corso

Il film è stato girato principalmente a Sofia, in Bulgaria, anche se la storia è ambientata negli Stati Uniti. Weston Cage Coppola, uno degli attori che interpretano i rapinatori della banca, è il figlio di Nicolas Cage, che interpreta il protagonista del film.

Il regista York Alec Shackleton ha dichiarato che ha voluto creare un film d’azione realistico e autentico, per cui ha lavorato a stretto contatto con i poliziotti per assicurarsi che le scene di combattimento e gli atteggiamenti dei personaggi fossero credibili.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram