Mer. Nov 1st, 2023
tre giorni e una vita

“Tre giorni e una vita” è un romanzo scritto da Pierre Lemaitre nel 2011. Data la particolarità del suo contenuto, nel 2019 è stato adattato in un film diretto da Nicolas Boukhrief. La domanda che tutti si pongono è se sia la storia ispirata da una storia vera. Lo scopriamo insieme.

 La trama del film Tre giorni e una vita

La trama si svolge nel 1999 e segue la vita di Antoine, un ragazzi o di 12 anni che vive in un tranquillo villaggio di provincia in Belgio. Durante il periodo natalizio, Antoine commette un terribile atto di violenza, uccidendo accidentalmente il figlio di sei anni dei suoi vicini di casa di nome Rémi. Spaventato dalle conseguenze dei suoi gesti, Antoine cerca di nascondere l’incidente.

La storia si sviluppa in tre giorni critici dopo l’omicidio, in cui Antoine lotta con il senso di colpa e il timore di essere scoperto. Nel frattempo, la comunità del villaggio è sconvolta dalla scomparsa di Rémi e dalle ricerche che ne seguono.

Quasi sul punto di essere scoperto, grazie ad un nubifragio che allaga tutto il villaggio, bosco compreso, Antoine non viene scoperto. I danni dalle esondazioni fanno infatti desistere i soccorsi nella ricerca del bimbo scomparso. Passano 15 anni, Antoine fa ritorno nel suo villaggio per salutare la famiglia, e durante la sua permanenza in loco vengono ritrovati i resti del piccolo Remi. Sarà il momento della resa per il quasi dottore Antoine?

Il cast e qualche curiosità

Il cast del film include attori come Pablo Pauly nel ruolo di Antoine, Sandrine Bonnaire nel ruolo della madre di Antoine, e Charles Berling nel ruolo del padre di Rémi, interpretato invece da Leo Levy.

Il titolo originale del romanzo è “Trois jours et une vie”. Il film è stato presentato in anteprima al Festival internazionale del film di San Sebastián nel 2019.

“Tre giorni e una vita” storia vera?

È importante sottolineare che tanto quanto il romanzo da cui è ispirato,  il film Tre giorni e una vita non è tratto da una storia vera. Il regista Nicolas Boukhrief ha scelto di ambientare il film nel 1999 per catturare l’atmosfera e la tecnologia dell’epoca, inclusi i telefoni cellulari e l’impatto degli eventi storici come l’avvicinarsi del nuovo millennio.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram