Mer. Nov 1st, 2023

“Gemini Man” è un film che ha attraversato un processo di sviluppo complesso prima di arrivare al grande schermo. L’idea originale risale al lontano 1997, ma il progetto ha subito molte trasformazioni prima della produzione effettiva. La regia è stata affidata ad Ang Lee nel 2017. Per creare un clone giovane credibile di Will Smith, l’attore ha dovuto modulare la sua recitazione per distinguersi dalla versione adulta del personaggio. Il film ha avuto un budget totale di quasi 240 milioni di dollari, comprese le spese pubblicitarie.

La trama di Gemini Man

Henry Brogan, l’ex Marine Sniper di cinquant’anni, è coinvolto in operazioni assassine per conto dell’agenzia di intelligence. Dopo una missione sospetta, decide di ritirarsi. Durante una visita in Georgia, incontra Danny e cerca di scoprire la verità su un incarico passato. Nel frattempo, l’agenzia complotta per eliminarlo, ma il capo di Gemini, Clay Verris, non ottiene il permesso. Henry inizia a sospettare di essere sorvegliato da Danny ma invece di evitarla, stringe amicizia con lei. Quando la sua casa viene attaccata, si rende conto che qualcuno vuole ucciderlo e decide di scomparire. Clay manda Junior, un giovane assassino identico a Henry, per ucciderlo. Henry sospetta che Junior possa essere un suo clone e inizia a cercare risposte. La sua ricerca lo porta in Ungheria, dove scopre un progetto di clonazione ambizioso. Tra scontri mortali e altri cloni, riuscirà Henry a sconfiggere Clay e plasmare un futuro migliore?

Il cast e il possibile sequel

Nel film “Gemini Man”, Will Smith assume due ruoli distinti: da un lato interpreta Henry Brogan, un cecchino in pensione che lavora come assassino per l’agenzia di intelligence, e dall’altro è Junior, un clone di Henry creato per eliminarlo. Mary Elizabeth Winstead è Danielle “Danny” Zakarewski. Clive Owen è Clayton “Clay” Verris.

Per quanto concerne la possibilità di un secondo capitolo, lo spiraglio al nuovo film c’è. Tuttavia va considerato che il primo film ha chiuso in perdita al botteghino per cui c’è sempre da valutare la reale convenienza di un sequel.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram