Gio. Nov 23rd, 2023

Il film “The Tunnel – Trappola nel Buio” presenta un intreccio tra eroismo e mancanza di precauzioni umane, catapultando gli spettatori in un mondo di errori e disastri naturali. Questa storia, pur proveniente dall’orizzonte dell’orrore cinematografico, attinge questa volta alla realtà, narrando gli incendi che hanno colpito la Norvegia nel 2011.

La storia vera che ispira The Tunnel – Trappola nel Buio

Il protagonista, Stein, interpretato da Thorbjørn Harr, incarna l’autista di Bulldozer al centro delle vicende raccontate nel disaster movie norvegese diretto da Pål Øie. Il film racconta di un’accidentale tragedia all’interno di un tunnel norvegese. Ma quanto di quanto narrato è reale?

Nonostante la finzione narrativa, il film offre uno sguardo autentico sulla realtà dei tunnel norvegesi. La loro numerosità, oltre 1000, e la mancanza di uscite di sicurezza emergono come temi centrali. Questo film diventa una forma di protesta, evidenziando le gallerie costruite senza adeguate misure di emergenza. Nel 2011, otto gravi incendi hanno devastato le gallerie in Norvegia, e il film sottolinea che la mancanza di vittime non è merito dei sistemi di sicurezza.

La narrazione si concentra sul disastro innescato da un incidente seguito dall’esplosione di una cisterna, scatenando un violento incendio. La tempesta di neve blocca i soccorsi, sottolineando l’eroismo di Stein, una rappresentazione degli sforzi dei vigili del fuoco nel 2011, che hanno lavorato instancabilmente per salvare vite umane durante incendi reali.

La critica sociale all’uomo

Sebbene basato su una trama inventata, il film affronta questioni ancora avvolte dal mistero, poiché le dinamiche degli incidenti rimangono oscure. Tuttavia, resta certo che questi tragici eventi si sono verificati in tunnel privi di adeguate vie d’uscita. Persino il Laerdal, il tunnel norvegese più lungo al mondo, manca di uscite di sicurezza, esponendosi a rischi potenziali sotto questo aspetto.

Il film esplora anche l’egoismo umano manifestato durante situazioni di crisi, ponendo l’accento sull’errore umano piuttosto che sul disastro naturale. Rivela un aspetto fondamentale nell’interpretazione e nella rappresentazione degli eventi accaduti, mostrando come l’essere umano reagisca in contesti estremi.


Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Instagram
Clicca qui per seguire NonSolo.TV su Google News
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram