La fiera delle illusioni – Nightmare Alley, come finisce? Trama e spiegazione del finale

13 Febbraio 2024 Off Di Alessia D'Anna
La fiera delle illusioni – Nightmare Alley, come finisce? Trama e spiegazione del finale

Nel 2021, Guillermo del Toro dirige una straordinaria pellicola, con un cast di stelle quali Bradley Cooper e Cate Blanchett. Si tratta del film La fiera delle illusioni – Nightmare Alley, l’adattamento cinematografico del libro omonimo scritto da William Lindsay Gresham nel 1946. Trama e finale? Eccoli svelati.

La Fiera delle Illusioni – Nightmare Alley: il cast

Nel cast troviamo il grande già citato Bradley Cooper nel ruolo di Stan, la bella Cate Blanchet nel ruolo di Lilith. E poi Toni Collette è Zeena, Rooney Mara è Molly. Il cast si completa con David Strathairin, Ron Perlman e Holt Mc Callany.

La Fiera delle Illusioni – Nightmare Alley: la trama

La storia, ambientata nel 1939, segue Stanton “Stan” Carlisle, un giostraio che inizia a lavorare in un luna park gestito da Clem Hoately. Qui, Stan scopre il torbido mondo di Clem, che recluta individui disperati per trasformarli in “animali umani” usando miscele di alcol e oppio. Stan, attratto dalla chiaroveggenza di Madame Zeena, apprende l’arte di manipolare le persone con un linguaggio codificato, insegnatogli dal marito Pete.

Dopo due anni di successi, Stan e Molly attirano l’attenzione della psicologa Lilith Ritter, assunta dal giudice Kimball per smascherarli. Convinto dei loro poteri, il giudice chiede loro di contattare il figlio morto durante la Prima Guerra Mondiale. Stan accetta, portando a conseguenze drammatiche e instaurando una relazione con Lilith.

Il finale del film

Lilith collabora con Stan per ingannare un altro uomo ricco, Ezra Grindle. La storia si complica quando vengono rivelati i sensi di colpa di Stan, culminando in una serie di tragedie che coinvolgono morti, inganni e un finale scioccante.

Il film culmina con Stan che, ferito e ricercato, cerca aiuto da Lilith, solo per scoprire che è stata lei a ingannarlo sin dall’inizio. La sua discesa continua, diventando un vagabondo alcolizzato, senza dignità né speranza.

In cerca di lavoro, Stan si rifugia in un luna park, solo per scoprire che Clem si è ritirato. Proposto di diventare un uomo-bestia, accetta un “lavoro temporaneo,” segnando il tragico epilogo di una storia di ambizione, inganni e disperazione.