Illusioni Pedute, come finisce il film ispirato al romanzo di Honoré de Balzac?

16 Febbraio 2024 Off Di Alessia D'Anna
Illusioni Pedute, come finisce il film ispirato al romanzo di Honoré de Balzac?

Tratto dalla geniale penna di Honoré de Balzac, “Illusioni Perdute” è un capolavoro cinematografico che ha catturato l’attenzione sia del pubblico che della critica durante la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Ecco trama e finale.

Illusioni perdute, la trama

La pellicola ci trasporta nella Francia del 1820, narrando le vicende di Lucien, un giovane poeta alla ricerca della fortuna. Abbandonando la tipografia di famiglia, decide di cercare fama e successo a Parigi, accompagnato dalla sua mecenate e amante. Tuttavia, la società aristocratica della Ville Lumière non lo accoglie come sperava, a causa delle sue umili origini e della relazione pericolosa con la baronessa. Deluso e senza risorse, Lucien intraprende una vendetta scrivendo articoli controversi che lo sveleranno a una società spietata e cinica, dove tutto è in vendita.

Curiosità sulla pellicola di Xavier Giannoli

Il regista Xavier Giannoli dà vita a una commedia umana ispirata al capolavoro di Balzac. Sebbene la storia si svolga nei primi dell’Ottocento, le tematiche e i personaggi risultano sorprendentemente attuali. Giannoli condivide: “Ho letto il romanzo di Balzac quando avevo l’età del protagonista, quindi una ventina d’anni. Parla del destino di un ragazzo che deve trovare il proprio posto nella vita e nel lavoro, cercando di salvaguardare la propria integrità. È una verità umana senza tempo.” Questo adattamento offre una dimensione straordinaria e attuale, essendo Balzac un testimone della nascita del mondo moderno.

Il cast

Il cast vanta interpreti di grande talento, con Benjamin Voisin nel ruolo del protagonista. Accanto a lui, figure come Xavier Dolan, Vincent Lacoste, Cécile de France e Gérard Depardieu contribuiscono a dare vita a una storia avvincente e intrisa di fascino ottocentesco. “Illusioni Perdute” non solo ci immerge nel passato, ma ci rivela la matrice del mondo moderno attraverso gli occhi di Balzac.