Zodiac, come finisce? Spiegazione del finale del thriller del 2007

2 Marzo 2024 Off Di Alessia D'Anna
Zodiac, come finisce? Spiegazione del finale del thriller del 2007

Zodiac, diretto nel 2007 da David Fincher, rappresenta un esempio paradigmatico di questa discordia tra finzione e vita reale. Il film guida gli spettatori attraverso una storia che abbraccia le sue abilità e la sua visione distintiva.

La trama e il finale di Zodiac

Presentato al Festival di Cannes, Zodiac si distingue come un thriller atipico, unendo la caccia al serial killer alle sfumature storiche del suo periodo. Questo approccio ha reso il film una pietra miliare nel panorama dei thriller degli ultimi decenni. Prima di esplorare ulteriormente il film, è opportuno gettare uno sguardo alle curiosità che circondano questa produzione.

La trama ruota attorno al serial killer Zodiac, che, a partire dal 4 luglio 1969, sconvolge la vita delle innocenti coppie con omicidi rituali. Il suo fascino cresce quando inizia a inviare lettere in codice ai giornali locali, coinvolgendo giornalisti come Paul Avery e il fumettista Robert Graysmith del San Francisco Chronicle. Mentre il detective David Toschi cerca indizi, la caccia al killer si intensifica, ma le speranze di catturarlo svaniscono.

Il cast

Fincher ha compiuto una selezione scrupolosa per i ruoli chiave. Jake Gyllenhaal, scelto per interpretare Robert Graysmith, si è preparato incontrando il vero Graysmith, assorbendone la personalità e la storia del caso. Robert Downey Jr. porta sullo schermo il giornalista Paul Avery, mentre Mark Ruffalo dà vita al detective David Toschi, nonostante iniziali esitazioni. Il cast è completato da talenti come Anthony Edwards, Brian Cox, Chloe Sevigny e John Carroll Lynch nel ruolo del principale sospettato, Arthur Leigh Allen.

La storia vera

Gli autori hanno dedicato 18 mesi a ricerche approfondite per restare fedeli alla vera storia di Zodiac. Sebbene il film si concentri sui 5 omicidi attribuiti a Zodiac, il killer stesso dichiara di averne commessi almeno 37, senza prove certe. Il film riflette la realtà mostrando i giochi criptici di Zodiac con la polizia e i media. La minaccia di attacchi agli scuolabus, la chiamata televisiva in diretta tra l’avvocato Belli e Zodiac, e il pezzo di abbigliamento inviato al Chronicle sono dettagli fedelmente riprodotti. La morte di Arthur Leigh Allen nel 1992 lascia il mistero di Zodiac senza soluzione, mantenendo il suo vero volto nell’ombra della storia.