Eliana Michelazzo, verità: “Ha capito dopo 6 mesi che Coppi non esisteva”

11 giugno 2019 Off Di sarafonte
Eliana Michelazzo, verità: “Ha capito dopo 6 mesi che Coppi non esisteva”

Eliana Michelazzo truffata per 10 anni? Svelata un’altra verità su Simone Coppi

Eliana Michelazzo continua a far parlare di sé. Da poche settimane l’ex agente di Pamela Prati ha svelato la verità sulla sua vita sentimentale. Per dieci anni ha detto di essere stata sposata con Simone Coppi, l’uomo però non esiste.

La Michelazzo a Live – Non è la D’Urso in lacrime ha detto di essere stata raggirata e plagiata da Pamela Perricciolo, per anni ha creduto nella sua storia d’amore con Coppi. Fanpage ha però svelato un’altra verità. A quanto pare solo per i primi sei mesi Eliana ha creduto davvero all’esistenza di Simone, dopodiché ha iniziato a mentire.

Sul sito si legge: “Due fonti molto vicine ai protagonisti di questa storia hanno raccontato a Fanpage.it la confessione della Michelazzo a Caroletti o alla moglie Eva Henger. L’ex agente di Pamela Prati sarebbe stata inizialmente agganciata dal finto Simone nel 2009. Avrebbe impiegato 6 mesi per rendersi conto che quell’uomo perfetto non è mai esistito. Furiosa per essere stata presa in giro, avrebbe dato le colpe del raggiro a Pamela Perricciolo, l’amica che nel frattempo era diventata sua socia.”

A quanto pare Eliana Michelazzo era al corrente dell’inesistenza di Simone Coppi. L’ex agente della Prati ha però portato avanti questa assurda storia per ottenere successi dal punto di vista lavorativo. Questo è ciò che riporta FanpagePer ragioni personali, però, avrebbe deciso di restare vicina alla donna, continuando a lavorare al suo fianco dietro la promessa che di successi personali ed economici sempre più importanti. Benché oggi accusi pubblicamente la Perricciolo, dunque, Eliana avrebbe sempre saputo che il marito magistrato non esisteva, come peraltro già dichiarato da Pamela nella sua intervista a Fanpage.it”.

Sara Fonte