Jarabe de Palo, le 3 canzoni più famose per ricordare Pau Dones

9 Giugno 2020 Off Di NonSolo.Tv
Jarabe de Palo, le 3 canzoni più famose per ricordare Pau Dones

Se n’è andato a 53 anni Pau Dones, cantante dei Jarabe de Palo.

L’artista spagnolo (di origine montanuyense, ma cresciuto a Barcellona) era malato dal 2015 e non aveva mai fatto segreto della propria condizione, condividendo passo dopo passo la propria vita – tra paure legittime e speranze che non hanno avuto seguito (dato che Pau al male s’è dovuto piegare).

Con questo post vogliamo ricordare il gruppo spagnolo e offrire un tributo a Pau Dones – che alla fine degli anni ’90 ottenne grandissima fama in terra tricolore.

Jarabe de Palo, 3 canzoni fondamentali del gruppo spagnolo

La Flaca

E’ la canzone che ha dato il titolo al primo album del gruppo, uscito nel 1996. Il sound è inconfondibile. E il testo lo ricorderanno tutti quelli che alla fine dei ’90 avevano già la possibilità di intendere ciò che gli accadeva intorno: “Por un beso de la flaca yo daría lo que fuera”. Mannaggia questa flaca che per un solo bacio ci farebbe fare qualsiasi cosa (e tutti abbiamo avuto una flaca nella nostra vita).

Bonito

Nel 2003 gli Jarabe de Palo tornano in auge per provare a piazzare una nuova hit con ‘Bonito’. Il successo è discreto e dietro il sound allegro, non tutto è allegrissimo:

La vida es un chiste con triste final
El futuro no existe pero yo le digo
Bonito todo me parece bonito

La vita è uno scherzo con un finale triste. Il futuro non esiste ma io le dico: “Bello, tutto mi sembra bello”.

Depende

Questa se possibile è la canzone più famosa in Italia degli Jarabe de Palo (anche per la versione in Italiano, scritta con Jovanotti – uno dei tanti artisti con cui Pau Dones ha collaborato).

Que aquí estamos de presta’o
Que el cielo esta nubla’o
Que uno nace y luego muere
Y este cuento se ha acaba’o

E sì, qui siamo prestati. Nasciamo, poi moriamo e la storia è finita.

Que descanses en paz, Pau!


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui