Fausto Leali dopo la squalifica al Grande Fratello Vip: “Ho sbagliato e accetto il verdetto”

23 Settembre 2020 Off Di Sara Fonte
Fausto Leali dopo la squalifica al Grande Fratello Vip: “Ho sbagliato e accetto il verdetto”

Fausto Leali a poche ore dalla squalifica ha parlato di ciò che è successo nella casa del Grande Fratello Vip, ecco cosa ha detto

Fausto Leali è stato squalificato al Grande Fratello Vip durante la terza puntata del reality andata in onda lunedì 21 settembre su Canale 5.

Per giorni l’ormai ex gieffino è stato al centro di moltissime critiche e polemiche per alcune frasi dette nella casa più spiata d’Italia. Rivolgendosi al fratello di Mario Balotelli, Enock Barwuah, lo ha chiamato neg*o. Quando lui gli hanno fatto notare che non è carino usare questo termine lui ha detto: “Nero il colore, ne..o è la razza.

Le parole di Fausto Leali non potevano rimanere impunite, nonostante lui non le abbia dette con cattiveria. Con Enock stava anche stringendo una bella amicizia nella casa quindi la sua intenzione sicuramente non era quella di offenderlo.

Signorini si è detto dispiaciuto, ma ha spiegato che in televisione bisogna stare attenti ai messaggi che arrivano a casa. Il termine usato dal cantante è stato giudicato dispregiativo e razzista ed è per questo che la produzione ha deciso di squalificarlo dal Grande Fratello Vip.

A poche ore dalla squalifica Fausto Leali ieri ha rilasciato un’intervista all’AdnKronos, dove ha ammesso di aver sbagliato, ha infatti accettato l’eliminazione. Queste le sue parole: Ho sbagliato, ha poi spiegato che la parola ‘negro’ con il tempo “ha assunto una connotazione dispregiativa”.

L’ex gieffino ci ha tenuto però a precisare che non aveva intenzione di offendere nessuno. Nel corso della sua carriera ha trascorso molto tempo con musicisti afroamericani, con loro scherzava sempre utilizzando quel termine. Ha poi detto che con Enock ha avuto un bellissimo rapporto al Grande Fratello Vip durante il breve percorso vissuto insieme.

In merito alla squalifica l’ex gieffino ha detto: “Comunque io ho infranto involontariamente il regolamento ed accetto il verdetto. A detta sua è felice di essere tornato a casa dalla moglie e dalla sua famiglia. Ha però concluso dicendo: Ma non si dica che Fausto Leali è razzista perché è un’eresia”.

Sara Fonte


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui