Bodybuilder aggredito da teppisti deve rinunciare al suo matrimonio con una sex dolls. L’aggressione perché si era vestito da donna

20 Novembre 2020 Off Di Annarita Faggioni
Bodybuilder aggredito da teppisti deve rinunciare al suo matrimonio con una sex dolls. L’aggressione perché si era vestito da donna

Non c’è pace per Yuri Tolochko, bodybuilder del Kazakistan. L’uomo vive da molti anni con una sex doll, tanto da volerla sposare. Peccato, però, che il matrimonio dovrà essere rimandato.

Infatti, l’uomo è stato aggredito in una manifestazione transgender. Un gruppo di violenti ha iniziato ad aggredirlo brutalmente, solo perché lo avevano visto vestito da donna.

L’uomo ha subìto una commozione cerebrale. In più, ha avuto delle ferite molto gravi. Per denunciare l’accaduto, il bodybuilder ha messo tutto su Instagram, sul suo profilo personale.

Quando il bodybuilder indossa gli abiti femminili, usa il nome d’arte di Amanda. Purtroppo, però, in un Paese come il Kazakistan queste idee sono accolte con odio e omofobia. Da qui, la brutale aggressione.

Per fortuna, una videocamera ha registrato uno degli aggressori mentre toglieva la parrucca al bodybuilder, strappandola via. Il suo rapporto con la sex doll è molto importante per lui.

Infatti, dopo il matrimonio, i due sognano di avere una casa e, visto gli attacchi sui social alla bambola, Margo (la sex doll) ha pensato di fare qualche ritocco estetico dopo le nozze.

Il matrimonio, quindi, è solo rimandato, ma si potrà comunque fare.

Leggi anche => Simone Coccia Colaiuta, che insulti alla figlia di Luke Perry: “Sei davvero brutta”. Lei replica: “E questo saresti tu?”


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui