Lun. Dic 6th, 2021
autocertificazione

Nei giorni festivi e prefestivi di questo Natale 2020, l’Italia sarà tutta zona rossa. Quindi, servirà l’autocertificazione solo per spostarsi per esigenze di lavoro, salute o di prima necessità (per esempio, per la spesa) nei giorni: 24, 25, 26 e 27.

La zona rossa in Italia proseguirà poi dal 31 dicembre 2020 al 3 gennaio 2021. Ritornerà nei giorni 5 e 6 gennaio.

Quando si deve usare?

Nei giorni di zona rossa, si dovrà portare l’autocertificazione per comprovate esigenze, quindi per poter uscire. Tra le esigenze per usarla, motivi di salute, necessità, lavoro e anche l’assistenza a una persona non autosufficiente, oppure per il Natale con i nonni. Potranno andare solo 2 persone maggiorenni ed eventuali figli minori di 14 anni.

Nei giorni dove non c’è zona rossa, ci sarà comunque la zona arancione. Ci si potrà muovere liberamente nel Comune di residenza. Quindi, per andare fuori dal Comune di residenza, oppure per andare fuori Regione, oltre a comprovate esigenze servirà l’autocertificazione firmata.

Nei giorni di zona arancione, si potrà uscire liberamente dalle ore 05.00 alle ore 22.00. In altri orari, servirà il documento firmato.

Chi abita nei Comuni sotto i 5000 abitanti potrà andare nei giorni di zona rossa in paesi vicini per un raggio di 30 chilometri, sempre con l’autocertificazione.

Le novità della nuova autocertificazione

Il nuovo modello presenta poche novità rispetto a quelli precedenti. Serviranno:

  • dati personali (nome cognome e indirizzo, numero di telefono);
  • dichiarare di non essere positivi o in quarantena;
  • di essere consapevole delle conseguenze penali previste in caso di dichiarazioni mendaci a pubblico ufficiale;
  • dichiarare il motivo dell’uscita tra: esigenze di lavoro; motivi di salute; altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio.

Qui il nuovo modello.

autocertificazione

Leggi anche => Natale 2020 in musica: quali saranno i tormentoni del periodo natalizio?


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Seguici anche su Instagram cliccando qui e su Google News cliccando qui